Jeepers Creepers 2 - Il canto del diavolo 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jeepers Creepers 2 - Il canto del diavolo 2
Creepers2 gip.jpg
Jonathan Breck in una scena del film
Titolo originaleJeepers Creepers 2
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2003
Durata104 min
Genereorrore, avventura
RegiaVictor Salva
SoggettoVictor Salva
SceneggiaturaVictor Salva
ProduttoreTom Luse
Produttore esecutivoFrancis Ford Coppola
FotografiaDon E. FauntLeRoy
MontaggioEd Marx
MusicheBennett Salvay
ScenografiaPeter Jamison
CostumiJana Stern
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Jeepers Creepers 2 - Il canto del diavolo 2 (Jeepers Creepers 2) è un film horror statunitense del 2003, diretto dal regista Victor Salva.

In Italia il film è uscito il 5 marzo 2004.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'ignoto e famelico mostro alato del film precedente continua indisturbato a mietere vittime tra i campi di grano attraversati dalla strada statale East 9 dove, camuffato da spaventapasseri rapisce, tra gli altri, anche un ragazzino figlio dell'agricoltore Jack Taggart il quale, sconvolto dal dolore, si ripromette di ritrovarlo e di ucciderlo. A questo scopo, con l'aiuto dell'altro figlio, costruisce un enorme arpione alla cui estremità salda un pugnale ritrovato sul luogo del rapimento e presumibilmente appartenuto al mostro stesso. Si arriva così al ventitreesimo ed ultimo giorno di caccia del mostro prima di tornare in letargo per altri ventitré anni; prima di assopirsi, però, egli vuole concedersi un ultimo, sostanzioso banchetto costituito da una comitiva di giovani e prestanti atleti e cheerleader reduci dalla vittoria ad un campionato di basket, che stanno viaggiando a bordo di un pullman proprio sulla East 9, del tutto ignari del pericolo. Durante la giornata, il pullman rimane "accidentalmente" in panne per due volte, in entrambi i casi a causa di uno strano oggetto affilato fatto di osso che ha squarciato gli pneumatici finché, nottetempo, i ragazzi rimangono definitivamente bloccati in mezzo al nulla e, come se non bastasse, sia l'autista che i loro allenatori scompaiono letteralmente nell'oscurità senza lasciare traccia. Ha così inizio per loro una lunga notte di terrore all'interno del pullman, durante la quale si ritrovano a dover resistere con ogni mezzo possibile all'assedio della creatura che, tuttavia, oltre ad essere dotata di forza e velocità sovrumane, scopriranno anche avere la capacità di rigenerare le parti del suo corpo danneggiate o amputate divorando quelle delle sue vittime mostrandosi, di fatto, immortale. La frustrazione, la paura e l'incertezza del gruppo sul da farsi e su chi tra loro sia più "allettante" per lo speciale fiuto del mostro, che spinge i ragazzi ad azzuffarsi fra di loro, intensificano inoltre il loro odore. Alla fine, dopo vari tentativi di chiamare i soccorsi, i sopravvissuti vengono raggiunti proprio da Jack Taggart, che ha finalmente l'occasione di vendicarsi. In seguito a un'estenuante lotta e nonostante il mostro venga ripetutamente arpionato, percosso e mutilato dall'uomo,la salvezza arriva solo con l'alba, quando è costretto a tornare in letargo. Il film si conclude con un epilogo ambientato ventitré anni dopo: Jack Taggart, ormai anziano, ha esposto nel suo fienile quello che rimane del mostro (chiamandolo "pipistrello infernale") permettendo ai passanti di dargli un'occhiata a pagamento e aspettando con un fucile in mano che egli ritorni da un giorno all'altro.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2006 venne annunciato il seguito. Il 12 maggio 2009 una sceneggiatura per il film è stata finalizzata e la produzione è cominciata[1]. Originariamente Salva voleva che il film fosse distribuito in formato direct-to-video, ma poi venne annunciato che il film avrebbe avuto una distribuzione nelle sale cinematografiche e anche in 3D[2]. Il film è stato annunciato per il 26 settembre 2017.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La pellicola, filmata fra il 10 maggio ed il 9 agosto 2002, è costata 25.000.000 di dollari.
  • Justin Long, che interpretava il protagonista Darry nel primo film, fa un cameo in questo film.
  • Meat Loaf doveva avere il ruolo dell'autista del bus.
  • Victor Salva stesso scrisse, nel primo film, la regola secondo cui il Creeper deve mangiare ogni ventitré anni per ventitré giorni, il che però comportava che il sequel si sarebbe dovuto svolgere nel futuro, ma il regista sapeva che i produttori non l'avrebbero concesso. Francis Ford Coppola ebbe un'idea: strutturare l'azione del film nei medesimi ventitré giorni narrati nel primo film, e per la precisione nel ventitreesimo giorno, al fine di evitare un terzo capitolo.
  • Un titolo alternativo per il film era Like a Bat Out of Hell, ovvero "Come un pipistrello fuori dall'Inferno", che è anche il titolo di una canzone di Meat Loaf. Tale dicitura è visibile nelle ultime scene del film.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema