Jüri Jaakson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jüri Jaakson

Riigivanem
Anziano Capo di Stato dell'Estonia
Durata mandato 16 dicembre 1924 –
15 dicembre 1925
Predecessore Friedrich Akel
Successore Jaan Teemant

Dati generali
Partito politico Partito Popolare
Università Università di Tartu

Jüri Jaakson (Karula, 16 gennaio 1870Sos'va, 20 aprile 1942) è stato un politico e manager estone.

Fu il sesto Anziano Capo di Stato dell'Estonia dal 16 dicembre 1924 al 15 dicembre 1925.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jaakson studiò nella Scuola superiore privata H. Treffner e successivamente proseguì gli studi universitari di Giurisprudenza presso l'Università di Tartu dal 1892 al 1896. Conseguì un diploma di primo grado. Nel periodo tra il 1897 ed il 1914 lavorò come avvocato dapprima a Viljandi, e poi a Riga. Tra il 1915 ed il 1919, Jaakson fu un membro del Consiglio della Banca di Tallinn (Tallinna Linnapank).

La carriera[modifica | modifica wikitesto]

Jaakson fu un membro ed assistente del Presidente della Assemblea provinciale estone (Maapäev) tra il 1917 e il 1918. Nel 1918 divenne Commissario Generale del governo costituente estone per traghettare la nazione estone all'indipendenza dopo il vuoto di potere lasciato dalla breve occupazione tedesca alla fine della prima guerra mondiale e prima che i sovietici tentassero di riappropriarsi dei territori estoni perduti scatenando una feroce rappresaglia, innescando la guerra d'indipendenza estone.

Durante il 1918 - 1920 egli lavorò come Ministro della Giustizia del Governo provvisorio e del seguente governo della Repubblica d'Estonia. Tra il 1920 - 1932 Jaakson fece parte del Riigikogu dal I al IV.

Jaakson fu il sesto Anziano Capo di Stato dal dicembre 1924 al dicembre 1925. Tra il 1926 e il 1940 egli operò come Presidente della Banca d'Estonia e fu un membro del Consiglio Economico estone. Inoltre Jaakson fu membro della Camera nazionale estone (il Riiginõukogu, la seconda camera del Riigikogu istituita tra il 1938 e il 1940).

Jaakson fu fondatore di svariate banche e partecipò attivamente in numerose organizzazioni come la Società Centrale dei Contadini del Nord Estonia, e il Consiglio dell' Unione economica di Tallinn

La condanna a morte del NKVD sovietico[modifica | modifica wikitesto]

Con l'avvento dell'occupazione sovietica del 1940, Jaakson venne imprigionato dal NKVD il 14 giugno 1941. Deportato in Unione Sovietica fu infine condannato a morte. La sentenza di morte venne eseguita l'anno seguente (1942) dai sovietici a Sosva, una cittadina nell'Oblast' di Sverdlovsk, (in Siberia).

Questa casa a Kadriorg, parco di Tallinn, dal 1920 al 1930 fu l'abitazione di Jüri Jaakson.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

1920 - Croce della Libertà III/I
1930 - Ordine della Croce dell'Aquila I

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo Ministro - Anziano Capo di Stato (Riigivanem) Successore Flag of Estonia.svg
Friedrich Akel 16 dicembre 1924 - 15 dicembre 1925 Jaan Teemant