Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ivan Jur'evič Moskvitin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ivan Jur'evič Moskvitin, in russo: Иван Юрьевич Москвитин? (...), è un esploratore russo. Nel 1639, con un distaccamento di cosacchi, fu il primo russo a raggiungere il mare di Ochotsk, a scoprire le sue coste e il golfo di Sachalin[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Le sue date di nascita e di morte sono sconosciute, era probabilmente nato vicino a Mosca e la sua morte dovrebbe essere avvenuta dopo il 1647. Le prime notizie su di lui, nel 1626, attestano la sua presenza tra i cosacchi di Tomsk[2]. Tra il 1635 e il 1638, con una squadra di cosacchi a piedi, e l'atamano Dmitrij Epifanovič Kopylov (Дмитрий Епифанович Копылов), si diresse verso Jakutsk. Discesero la Lena e risalirono il fiume Aldan dove fondarono il forte di Butal'sk[3]. Dagli evenchi, Kopylov venne a conoscenza dell'esistenza di un fiume dove esistevano depositi d'argento (l'Amur)[2], e dove vivevano popoli sedentari che coltivavano grano ed allevavano bestiame. Inviò quindi un distaccamento di cosacchi guidati da Moskvitin, nel 1639, ad esplorare il corso superiore del fiume Maja. Seguendone il corso essi raggiunsero il fiume Ul'ja, attraversarono i monti Džugdžur e da lì arrivarono sulla costa del mare di Ochotsk[4][5] dove trascorsero due anni ad esplorarla e ne realizzarono il primo schizzo. Raccolsero informazioni sui fiumi che vi sfociano, sull'Amur, sul golfo della Uda e su popolazioni locali: i Giliachi, i Nivchi, i Nanai e gli Ainu[2]. Nella primavera del 1640 navigarono lungo la costa continentale, verso est, durante questo viaggio scoprirono le isole Šantar. Attraversato il golfo di Sachalin, visitarono la costa nord-occidentale dell'isola di Sachalin[2]. Nel 1641, il distaccamento tornò a Jakutsk, dove Moskvitin assieme a Kopylov compilarono le loro annotazioni di viaggio[6] Sulla base delle indicazioni di Moskvitin, fu elaborata la prima mappa russa dell'estremo oriente nel marzo del 1642[7][8]. Moskvitin tornò a Tomsk nell'estate del 1647 con il grado di atamano cosacco. Non ci sono successive notizie sulla sua vita[2].

Luoghi che portano il suo nome[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ М. Высоков, Судьба сулила Сахалин России
  2. ^ a b c d e энциклопедия "Кирилл и Мефодий" Москвитин Иван Юрьевич
  3. ^ Sono state fatte varie esplorazioni per scoprire la collocazione geografiche del forte: НОВОЕ О МЕСТОПОЛОЖЕНИИ БУТАЛЬСКОГО ОСТРОЖКА (Nuova posizione del forte Butal'sk)
  4. ^ Высоков Михаил Станиславович, Курильские острова в XVII столетии
  5. ^ Продвижение русских на Восток-К берегам Охотского моря
  6. ^ Москвитин Ив. Юр., su slovari.yandex.ru. URL consultato il 10 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2014).
  7. ^ A. V. Efimov, From the History of the Great Russian Geographical Discoveries in the Arctic and Pacific Oceans in the Seventeenth and First Half of the Eighteenth Centuries.
  8. ^ Отечество.ру - Личности XVI-XVIII, Иван Юрьевич Москвитин
  9. ^ Geographical Names: Мыс Москвитина

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Русские мореходы в Ледовитом и Тихом океанах. Сборник документов о великих русских географических открытиях на Сев.-Востоке Азии в XVII веке, Л. — М., 1952 (Marinai russi nell'Artico e nel Pacifico. Raccolta di documenti sulle grandi scoperte geografiche russe dell'Asia Nord-orientale nel XVII secolo, Leningrado-Mosca, 1952)
  • Боднарский М. С., Очерки по истории русского землеведения, [т.] 1, М., 1947 (M. S. Bodnarskii, Saggi sulla storia della geografia russa, vol. 1, Mosca, 1947)
  • Берг Л. С., Очерки по истории русских географических открытий, 2 изд., М.—Л., 1949. (L. S. Berg, Saggi sulla storia delle scoperte geografiche russe, 2ª ed., Mosca-Leningrado 1949.)
  • Магидович И. П., Магидович В. И. Очерки по истории географических открытий. М., 1983. Т. 2. (I. P. Magidovich , V. I. Magidovich, Saggi sulla storia delle scoperte geografiche, Mosca, 1983 vol. 2)
  • Тураев В. А. И на той Улье реке... Русский землепроходец И. Ю. Москвитин: правда, заблуждения, догадки. Хабаровск, 1990. (V.A. Turaev, Sul fiume Ul'ja... l'esploratore russo I. J. Moskvitin: verità, errori, congetture, Chabarovsk, 1990)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9177464 · ISNI (EN0000 0000 3731 2826 · LCCN (ENn99031491 · GND (DE11913666X · CERL cnp00548177
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie