Innocence Is No Excuse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Innocence Is No Excuse
Artista Saxon
Tipo album Studio
Pubblicazione 1985
Durata 42:05
Dischi 1
Tracce 10
Genere Heavy metal
Pop metal
Hard rock
Etichetta Carrere Records
Produttore Simon Hanhart
Registrazione 1985 agli Union Studios, Monaco
Saxon - cronologia
Album precedente
(1984)
Album successivo
(1986)

Innocence Is No Excuse è il settimo album dei Saxon, uscito nel 1985 per l'Etichetta discografica Carrere Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il disco segna una commercializzazione ancor più smaccata del suono del gruppo e l'abbandono quasi definitivo di sonorità aspre, in favore di arrangiamenti meno complessi e cori dalla presa facile tipici del hair metal, segno di una svolta sonora verso il pubblico americano. Nonostante ciò, il disco ed il tour ebbero più successo di Crusader e relativa tournée. L'album segna inoltre l'addio di Steve Dawson, costretto a lasciare dopo il tour per volere della moglie.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rockin' Again (Byford/Oliver/Dawson) - 5:12
  2. Call of the Wild (Saxon) - 4:03
  3. Back on the Streets (Saxon) - 3:59
  4. Devil Rides Out (Byford/Dawson) - 4:23
  5. Rock N' Roll Gypsy (Byford/Dawson) - 4:13
  6. Broken Heroes (Byford/Dawson) - 5:27
  7. Gonna Shout (Saxon) - 3:58
  8. Everybody Up (Byford/Dawson) - 3:28
  9. Raise Some Hell (Byford/Dawson) - 3:40
  10. Give It Everything You've Got (Saxon) - 3:27

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal