Solid Ball of Rock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solid Ball of Rock
Artista Saxon
Tipo album Studio
Pubblicazione 1991
Durata 44:49
Dischi 1
Tracce 12
Genere Heavy metal
Hard rock
Etichetta Charisma Records
Produttore Kalle Trapp & Saxon
Registrazione 1990
Saxon - cronologia
Album precedente
(1990)
Album successivo
(1992)

Solid Ball of Rock è il decimo album dei Saxon, uscito nel 1991 per l'Etichetta discografica Charisma Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

È il primo album in studio con il giovane Tim "Nibbs" Carter al basso, subentrato a Paul Johnson alla fine del 1988 durante il tour di Destiny. A livello compositivo il disco segna un ritorno a sonorità meno commerciali e più elaborate, merito del forte apporto compositivo di Carter, mai più eguagliato dal punto di vista quantitativo; il contributo di Johnson è riscontrabile in due canzoni. Alla produzione troviamo il tedesco Kalle Trapp, noto per il lavoro con i Blind Guardian.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Solid Ball of Rock (B. Tchaikovsky/M. Broad Bent) - 4:35
  2. Altar of the Gods (Carter) - 3:30
  3. Requiem (We Will Remember) (Carter/Byford/Oliver/Glockler) - 5:16
  4. Lights in the Sky (Byford/Johnson/Quinn) - 4:03
  5. I Just Can't Get Enough (Byford/Johnson/Quinn) - 4:34
  6. Baptism of Fire (Carter) - 3:08
  7. Ain't Gonna Take It (Carter/Byford/Oliver/Glockler) - 4:47
  8. I'm on Fire (Carter) - 4:24
  9. Overture in B-Minor/Refugee (Carter/Byford) - 5:42
  10. Bavarian Beaver (Carter) - 1:17
  11. Crash Dive (Carter) - 4:21
  12. Reeperbahn Stomp (Carter, Bonus Track su CD) - 3:26

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal