Indagine ai confini del sacro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Indagine ai confini del sacro
PaeseItalia
Anno2014-in produzione
Genereinvestigativo
Durata30 min circa
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreDavid Murgia
Rete televisivaTV2000

Indagine ai Confini del Sacro è un programma televisivo italiano settimanale di inchiesta giornalistica ideato, scritto e condotto dal giornalista e scrittore David Murgia[1] e in onda dal 2014 su TV2000, emittente televisiva di proprietà della Conferenza Episcopale Italiana.

Con questo programma la Cei affronta il tema dei fenomeni mistici[2], dei veggenti, delle apparizioni mariane, dei movimenti religiosi e dei culti extraliturgici.

Temi trattati[modifica | modifica wikitesto]

Il programma si è occupato di smascherare, in modo esclusivo, sedicenti veggenti, preti non cattolici[3] e santoni[4], come nel caso di Paolo Catanzaro[5], alias Sveva Cardinale, occupandosi anche di nuove realtà socio-religiose come la Chiesa Cristiana della Nuova Gerusalemme[6] di Gallinaro o di fenomeni non canonici come il culto del Glorioso Alberto[7] o quello relativo alle anime "pezzentelle"[8] praticato presso il Cimitero delle Fontanelle.

Nelle puntate sono stati approfonditi i numerosi casi di apparizioni mariane che sarebbero ancora in corso, come il caso di Christian Del Vecchio[9] o delle apparizioni di Velletri [10]e di Trevignano Romano[11] o dei fenomeni mistici di cui si dice destinataria Gloria Polo[12] . In particolare, per la prima volta, la televisione della Cei si è occupata dei fenomeni relativi a Medjugorje[13], di miracoli e del mercato nero delle reliquie[14].

Grazie ad alcune inchieste giornalistiche del programma, sono state mostrate al pubblico le immagini del "Diario" di Maria Faustina Kowalska[15] e svelato il mistero del vero dipinto[16] della Divina Misericordia.

Questi sono gli argomenti principali più ricorrenti nelle puntate di Indagine ai Confini del Sacro:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione