Il mondo deve sapere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il mondo deve sapere. Romanzo tragicomico di una telefonista precaria
AutoreMichela Murgia
1ª ed. originale2006
Genereromanzo
Sottogenereautobiografico
Lingua originale italiano

Il mondo deve sapere. Romanzo tragicomico di una telefonista precaria è un romanzo autobiografico in forma di diario scritto da Michela Murgia. Era originariamente pubblicato sotto forma di blog, con i post inseriti dall'autrice quando lavorava in un call center della multinazionale statunitense Kirby Company.

La protagonista del racconto viene assunta da un call center come telefonista; il suo compito è quello di vendere, attraverso tecniche di vendita invasive, un aspirapolvere, il Kirby. Le stravaganti tecniche motivazionali, il mobbing nei confronti dei dipendenti, le assurdità raccontate alle casalinghe al telefono e le reazioni delle stesse, le figure dei colleghi e dei capi vengono annotate e classificate, utilizzando un linguaggio colloquiale e uno stile ironico.

Dal libro è stata tratta un'opera teatrale omonima (di David Emmer e Teresa Saponangelo) e ispirazione per la sceneggiatura di un film, alla cui stesura la stessa Murgia ha partecipato, scritta da Paolo Virzì e Francesco Bruni, Tutta la vita davanti.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura