Il destino (film 1928)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il destino
A Woman of Affairs (1928).jpg
Poster del film
Titolo originaleA Woman of Affairs
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1928
Durata91 minuti
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Generedrammatico
RegiaClarence Brown
Soggettodal romanzo The Green Hat di Michael Arlen (non accreditato)
SceneggiaturaBess Meredyth (continuità) Marian Ainslee e Ruth Cummings (titoli)
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer (MGM) presents a Clarence Brown's Production
FotografiaWilliam H. Daniels (come William Daniels)
MontaggioHugh Wynn
MusicheWilliam Axt (non accreditato)
David Mendoza
ScenografiaCedric Gibbons
CostumiAdrian
Interpreti e personaggi

Il destino (A Woman of Affairs) è un film del 1928, diretto da Clarence Brown. La sceneggiatura si basa su The Green Hat, romanzo di Michael Arlen pubblicato a New York nel 1924[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Innamorata di Neville Holderness, un giovane aristocratico, la bella ed elegante Diana Merrick si scontra però con l'opposizione del vecchio Holderness che proibisce al figlio di imparentarsi con una famiglia ritenuta non al loro livello. Diana così si sposa con David Furness, un amico di suo fratello, senza sapere però che l'uomo è un ladro. Durante la loro luna di miele in Francia, David si uccide per sfuggire a un inevitabile arresto. Diana, allora, decide di rifondere le vittime delle ruberie del marito.

Greta Garbo e John Gilbert

Qualche anno dopo, la donna ritorna in Inghilterra. Suo fratello è diventato un alcolizzato cronico e con lui non c'è più niente da fare. In quanto a Neville, si è sposato con un'altra. Così, anche se lui vorrebbe riprendere la loro relazione, lei lo allontana da sé.

Diana, senza più speranze, decide di suicidarsi: alla guida di una macchina, va a schiantarsi contro un albero, quello sotto il quale lei e Neville si erano scambiati in un tempo ormai lontano la promessa di amore eterno.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto con un budget stimato di 383.000 dollari dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) con la dizione: presents a Clarence Brown's Production. Le riprese durarono dal 27 luglio al 1º agosto 1928[2]. Venne girato muto per essere in seguito sonorizzato con suoni ed effetti sonori, dotato di una colonna sonora di William Axt, che non venne accreditato.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla Metro-Goldwyn-Mayer Distributing Corp., fu registrato il 10 dicembre 1928 con il numero LP25980[1]. Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 15 dicembre 1928. A fronte di un investimento stimato di 383.000 dollari, incassò negli Stati Uniti 850.000 dollari e, nel resto del mondo, altri 520.000 dollari[2].

Copie della pellicola sono conservate negli archivi della Turner Entertainment Company e in quelli dell'International Museum of Photography and Film at George Eastman House[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Michael Conway, Dion McGregor, Mark Ricci The Films of Greta Garbo, The Citadel Press, Secaucus, New Jersey, 1968. ISBN 0-8065-0148-0
  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7
  • (EN) Jerry Vermilye, The Films of the Twenties, Citadel Press, 1985 - ISBN 0-8065-0960-0 Pagg. 220-223

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema