Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

I am Sam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il film del 2001, vedi Mi chiamo Sam.
I am Sam
Titolo originale교과서엔 없어
PaeseCorea del Sud
Anno2007
Formatoserial TV
Generedrama coreano, commedia, sentimentale, dramma adolescenziale
Stagioni1
Puntate16
Durata65 min. (episodio)
Lingua originalecoreano
Crediti
SceneggiaturaLee Jin-mae
Interpreti e personaggi
Prima visione
Dal6 agosto 2007
Al2 ottobre 2007
Rete televisivaKBS2

I am Sam (hangul: 아이엠샘, latinizzazione riveduta: A-i em Saem, conosciuto anche come I'm Teacher) è un serial televisivo sudcoreano trasmesso su KBS2 dal 6 agosto[1] al 2 ottobre 2007, basata sul manga giapponese Kyōkasho ni Nai!.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Yoo Jae-gon, capo di un'organizzazione malavitosa, è preoccupato per le prospettive future della sua unica figlia, Eun-byul, che si rifiuta di studiare. Quando scopre che l'insegnante di liceo Jang Yi-san riesce a convincere sua figlia a studiare, Jae-gon gli offre un accordo: diventare il tutor privato della ragazza in cambio di un milione di won, ma vivere contemporaneamente con lei; inoltre, pena la morte, Yi-san deve preservare la purezza di Eun-byul e proteggerla da tutti i ragazzi che vorrebbero provarci con lei.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Only Me, Only Me (나만나만) – Paran
  2. Love You (Orchestration mix) – Byul
  3. I Do – Genie
  4. Love You – Byul
  5. Only Me, Only Me (strumentale)
  6. Glorious Day (기분 좋은 하루)
  7. Love, Disease of the Heart (사랑, 마음의 병)
  8. Fever
  9. Running (달리기)
  10. Child (아이)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Actor Yang Back in New Drama, 31 luglio 2007. URL consultato il 29 ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione