IAI Lavi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
IAI Lavi
Il prototipo B-2 del Lavi in esposizione presso il museo dell'aeronautica israeliana di Beer-Sheva; Israele.
Il prototipo B-2 del Lavi in esposizione presso il museo dell'aeronautica israeliana di Beer-Sheva; Israele.
Descrizione
Tipo caccia multiruolo
Equipaggio 1 pilota
1 navigatore
Costruttore Israele IAI
Data primo volo 31 dicembre 1986
Data ritiro dal servizio 30 agosto 1987
Esemplari 2 (prototipi)
Dimensioni e pesi
Lunghezza 14,57 m
Apertura alare 8,78 m
Altezza 4,78 m
Superficie alare 33
Peso a vuoto 7 031 kg
Peso carico 9 991 kg
Peso max al decollo 19 277 kg
Propulsione
Motore 1 turboventola
Pratt & Whitney PW1120
con postbruciatore
Spinta fino a 91 kN
Prestazioni
Velocità max 1,85 Ma
(1 965 km/h in quota)
Velocità di salita 254 m/s
Autonomia 3 700 km
Raggio di azione 1 000 km
Tangenza 15 240 m
Armamento
Cannoni 1 DEFA 550 da 30 mm
Piloni 4 sub-alari
1 sotto la fusoliera
2 estremità alari
Note dati relativi alla versione:
Lavi

i dati sono tratti da:

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'IAI Lavi era un caccia multiruolo monomotore a getto sviluppato dall'azienda israeliana Israel Aerospace Industries (IAI) negli anni ottanta rimasto allo stadio di prototipo e mai entrato in produzione.

Parte di un programma multi-miliardario, venne poi cancellato a causa dei costi insostenibili e dalle numerose richieste del Governo degli Stati Uniti di non introdurre sul mercato un prodotto che avrebbe fatto concorrenza alle loro esportazioni militari.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Velivoli attualmente esistenti[modifica | modifica sorgente]

Attualmente, sono rimasti solo due prototipi del Lavi: uno in esposizione statica nel museo storico dell'Israeli Air Force ed un altro, il Lavi TD (Technology Demonstrator), nelle strutture dell'Aeroporto Internazionale Ben Gurion.

Note[modifica | modifica sorgente]


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]