Hercle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hercle raffigurato in una moneta di Populonia
La decorazione con "clava di Hercle/Eracle", dal tempio di Ercole di Parlascio, oggi conservato presso la mostra archeologica Etruschi a Parlascio di Casciana Terme Lari.

Il dio etrusco Hercle, figlio di Uni e Tinia e venerato con l'appellativo di apa (padre), equivale al semidio greco Eracle (figlio di Zeus e di Alcmena) ed all'Ercole latino.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel mondo italico, e soprattutto nella civiltà etrusca, la sua figura aveva caratteristiche legate non soltanto alla sfera eroica e guerresca ma anche alla civiltà agropastorale. Da ricerche recenti, infatti, sembra che Hercle fosse considerato il protettore dei pastori. A volte era rappresentato adulto mentre beveva latte dal seno di Uni.[1] Appare anche come figura di culto legata alle sorgenti d'acqua; a lui era dedicato un santuario a Cerveteri (l'antica Caere) e il suo nome compare in molte scritture etrusche su piatti, vasi e oggetti votivi.

Hercle era un dio oracolare più in Etruria che in Grecia.[2] Nel 1970 sono venute alla luce diverse iscrizioni che testimoniano il culto di Hercle. In particolare, un santuario a Caere ha conservato molte iscrizioni di dediche al dio.

Scene dell'arte etrusca[modifica | modifica wikitesto]

Hercle può essere riconosciuto nell'arte etrusca dai suoi attributi, o talvolta è identificato per nome. Poiché la letteratura etrusca non è sopravvissuta, il significato delle scene in cui appare può essere interpretato solo attraverso il confronto con i miti greci e romani, attraverso le informazioni sui miti etruschi conservate dalla letteratura greca e latina, o attraverso ricostruzioni congetturali basate su altre rappresentazioni etrusche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ De Grummond, Etruscan Myth, pp. 83–84.
  2. ^ The Religion of the Etruscans. University of Texas Press. 2006. ISBN 0-292-70687-1

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mauro Cristofani, Etruschi una nuova immagine éditions Giunti gruppo, Firenze 1984. ISBN 88-0901792-7
  • (EN) Nancy Thomson De Grummond, Etruscan myth, sacred history, and legend Social Science, 2006
  • (EN) The Religion of the Etruscans. University of Texas Press. 2006. ISBN 0-292-70687-1.
Controllo di autoritàVIAF (EN6776158369774001460007