Guglielmo IV del Monferrato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guglielmo IV
Marchese del Monferrato
Stemma
In carica 10841100
Predecessore Ottone II degli Aleramici
Successore Ranieri I degli Aleramici
Nascita 1030 circa
Morte 1100
Dinastia Aleramici
Padre Ottone II degli Aleramici
Madre Costanza di Savoia
Consorti ?
Otta di Agliè
Figli Due figli ignoti
Ranieri

Guglielmo IV degli Aleramici (10301100), figlio del marchese Ottone II degli Aleramici e di Costanza di Savoia, fu marchese del Monferrato dal 1084 alla morte.

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Marchesato del Monferrato
Aleramici
Coat of arms of the House of Alerami.svg
Figli
Figli
Figli
Figli
Figli
Figli
Figli
Bonifacio II
Figli
Figli


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Guglielmo IV nacque tra il 1030 e il 1035, figlio del marchese Ottone II degli Aleramici e di Costanza di Savoia.

Viene citato per la prima volta in un documento del 1059 redatto a Savona, nel quale egli limita il suo potere sulla città, probabilmente indotto dalle richieste della cittadinanza.

In un altro documento, del 1093, nel quale Enrico IV di Franconia dona il monastero di Breme alla chiesa di Pavia, viene citato tra i presenti anche il marchese Guglielmo IV.

L'atto più importante che riguarda Guglielmo IV è però datato 15 settembre 1096, nel quale concedono alla Chiesa di Santo Stefano di Allein (Valle d'Aosta) i diritti che essi possedevano sulla stessa (il documento in latino: Uvilielmus marchio filius quondam Uvilielmi et Ota iugalis eius filia quondam Tebaldi et Uvilielmus filius presicti Uvilielmi et Ote, et Oto filius item Otonis, seu Petrus filius Roberti, atque coniunx eius Ermengarda filia predicti Tebaldi et Tezo filius iamdicti Petri et Ermengarde).

Guglielmo IV morì nel 1100 e gli succedette il figlio Ranieri, nato dal secondo matrimonio con Otta di Agliè.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio con la prima moglie, il cui nome è ignoto, nacquero due figli, il cui nome e destino è però ignoto.

Dal matrimonio con la seconda moglie Otta, figlia di Tibaldo di Agliè, nacque un figlio maschio:

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]