Gran Premio motociclistico di Germania 1968

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Germania Ovest GP di Germania 1968
184º GP della storia del Motomondiale
1ª prova su 10 del 1968
Circuit Nürburgring-1973-Südschleife.svg
Data 21 aprile 1968
Nome ufficiale 32° GP di Germania - 31° Eifelrennen
Circuito Nürburgring Südschleife
Percorso 7,748 km
Circuito permanente
Risultati
Classe 500
150º GP nella storia della classe
Distanza 19 giri, totale 147,212 km
Pole position Giro veloce
Italia Giacomo Agostini
MV Agusta in 3' 08" 6 a 147,800 km/h
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
2. Regno Unito Dan Shorey
Norton
3. Regno Unito Peter Williams
Matchless
Classe 350
135º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 154,960 km
Pole position Giro veloce
Italia Giacomo Agostini
MV Agusta in 3' 06" 7 a 149,400 km/h
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
2. Italia Renzo Pasolini
Benelli
3. Australia Kel Carruthers
Drixton-Aermacchi
Classe 250
149º GP nella storia della classe
Distanza 17 giri, totale 131,716 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Bill Ivy
Yamaha in 3' 13" 4 a 144,200 km/h
Podio
1. Regno Unito Bill Ivy
Yamaha
2. Nuova Zelanda Ginger Molloy
Bultaco
3. Svezia Kent Andersson
Yamaha
Classe 125
145º GP nella storia della classe
Distanza 13 giri, totale 100,724 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Bill Ivy Regno Unito Bill Ivy
Yamaha in 3' 21" 3 a 138,500 km/h Yamaha in 3' 22" a 138,100 km/h
Podio
1. Regno Unito Phil Read
Yamaha
2. Germania Ovest Hans-Georg Anscheidt
Suzuki
3. Germania Ovest Siegfried Möhringer
Neckermann-MZ
Classe 50
49º GP nella storia della classe
Distanza 13 giri, totale 100,724 km
Pole position Giro veloce
Germania Ovest Hans-Georg Anscheidt
Suzuki in 3' 49" 5 a 121,500 km/h
Podio
1. Germania Ovest Hans-Georg Anscheidt
Suzuki
2. Germania Ovest Rudolf Kunz
Kreidler
3. Germania Ovest Rudolf Schmälzle
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico di Germania fu il primo appuntamento del motomondiale 1968.

Si svolse il 20 e 21 aprile 1968 presso il Nürburgring (sul "circuito sud", come già nel 1965) alla presenza di circa 230.000 spettatori. Erano in programma tutte le classi, oltre a gare automobilistiche di Formula 2 e Formula Vee (125 e 350 si svolsero sabato 20, le altre classi domenica 21).

Doppietta di Giacomo Agostini in 350 e 500. La gara della mezzo litro fu interrotta dopo 19 giri (sui 26 in programma) a causa di un incendio a bordo pista.

Le Yamaha di Phil Read e Bill Ivy spadroneggiarono in 125 e 250.

Nella 50 vittoria ad Hans-Georg Anscheidt, su una Suzuki ex ufficiale autogestita.

Nei sidecar, Helmut Fath tornò alla vittoria dopo sette anni, vincendo con un mezzo (l'URS 4 cilindri) da lui stesso costruito. Ritirato per noie meccaniche Klaus Enders, autore del giro più veloce.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

42 piloti alla partenza, 19 al traguardo.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Giacomo Agostini MV Agusta 1h 01' 23" 3 8
2 Regno Unito Dan Shorey Norton +1 giro 6
3 Regno Unito Peter Williams Matchless +1 giro 4
4 Svizzera Gyula Marsovszky Matchless +1 giro 3
5 Cecoslovacchia Bohumil Staša ČZ +1 giro 2
6 Regno Unito Rodney Gould Norton +2 giri 1
7 Regno Unito Ron Chandler Seeley
8 Sudafrica Errol Cowan Matchless
9 Germania Ovest Heinrich Rosenbusch Norton
10 Germania Ovest Paul Eickelberg Norton

Classe 350[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Giacomo Agostini MV Agusta 1h 03' 41" 1 8
2 Italia Renzo Pasolini Benelli 6
3 Australia Kel Carruthers Drixton-Aermacchi 4
4 Nuova Zelanda Ginger Molloy Bultaco 3
5 Regno Unito Dan Shorey Norton 2
6 Cecoslovacchia Bohumil Staša ČZ 1
7 Regno Unito John Hartle Cowless Metisse-Aermacchi

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

21 piloti alla partenza.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Regno Unito Bill Ivy Yamaha 55' 51" 9 8
2 Nuova Zelanda Ginger Molloy Bultaco +3' 01" 2 6
3 Svezia Kent Andersson Yamaha +3' 05" 5 4
4 Regno Unito Rodney Gould Bultaco-Yamaha[1] +3' 07" 7 3
5 Australia Jack Findlay Bultaco +1 giro 2
6 Spagna Santiago Herrero OSSA +1 giro 1
7 Svizzera Gyula Marsovszky Bultaco
8 Germania Ovest Dieter Braun Aermacchi
9 Germania Ovest Lothar John Suzuki

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Regno Unito Phil Read Yamaha 44' 29" 9 8
2 Germania Ovest Hans-Georg Anscheidt Suzuki 6
3 Germania Ovest Siegfried Möhringer Neckermann-MZ 4
4 Germania Ovest Dieter Braun Neckermann-MZ 3
5 Svezia Kent Andersson MZ 2
6 Australia Kel Carruthers Honda 1
7 Spagna Ángel Nieto Derbi

Classe 50[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Germania Ovest Hans-Georg Anscheidt Suzuki 50' 36" 2 8
2 Germania Ovest Rudolf Kunz Kreidler +3' 22" 1 6
3 Germania Ovest Rudolf Schmälzle Kreidler +3' 23" 3 4
4 Germania Ovest Ludwig Faßbender Kreidler +1 giro 3
5 Paesi Bassi Cees van Dongen Kreidler +1 giro 2
6 Jugoslavia Janko-Florijan Štefe Tomos +1 giro 1
7 Germania Ovest Peter Eser Honda
8 Francia Yves Le Toumelin Derbi

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

Per le motocarrozzette si trattò della 103ª gara effettuata dall'istituzione della classe nel 1949; si sviluppò su 13 giri, per una percorrenza di 100,724 km.

Giro più veloce di Klaus Enders/Ralf Engelhardt (BMW) in 3' 34" a 130,300 km/h.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Germania Ovest Helmut Fath Germania Ovest Wolfgang Kalauch URS 47' 31" 7 8
2 Germania Ovest Georg Auerbacher Germania Ovest Hermann Hahn BMW +18" 9 6
3 Germania Ovest Siegfried Schauzu Germania Ovest Horst Schneider BMW +49" 4
4 Germania Ovest Johann Attenberger Germania Ovest Josef Schillinger BMW +55" 9 3
5 Germania Ovest Heinz Luthringshauser Germania Ovest Lothar Ronsdorf BMW +59" 2
6 Germania Ovest Otto Kölle Germania Ovest Rolf Schmid BMW 1
7 Regno Unito Tony Wakefield Regno Unito Graham Milton BMW

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trattasi di una special a telaio Bultaco e motore Yamaha.

Fonti e bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1968
Flag of Germany.svg Flag of Spain (1945-1977).svg Flag of the Isle of Man.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of East Germany.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Finland.svg Flag of Northern Ireland.svg Flag of Italy.svg
Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1967
Gran Premio motociclistico di Germania
Altre edizioni
Edizione successiva:
1969