Gli ultimi giorni di Pompei (film 1950)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli ultimi giorni di Pompei
Titolo originaleGli ultimi giorni di Pompei
Lingua originalefrancese, italiano
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno1950
Durata90 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, storico
RegiaMarcel L'Herbier, Paolo Moffa
SoggettoEdward George Bulwer-Lytton (romanzo) (non accreditato)
SceneggiaturaMarcel L'Herbier, Paolo Moffa
ProduttoreSalvo D'Angelo per Universalia Film
FotografiaRoger Hubert
MontaggioÉmilienne Nelissen
MusicheRoman Vlad, dirette da Franco Ferrara
ScenografiaAldo Tommasini, Franco Lolli
Interpreti e personaggi

Gli ultimi giorni di Pompei è un film del 1950, diretto da Marcel L'Herbier e Paolo Moffa. È una trasposizione del romanzo storico Gli ultimi giorni di Pompei (1834) di Edward Bulwer-Lytton

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Pompei, 79 D.C., il Vesuvio non è tranquillo ma nella città la vita scorre come se non ci fosse alcun pericolo. L'idillio tra la bella patrizia Elena e il greco Lysia suscita la violenta gelosia del sacerdote egizio Arbace che gli prepara una pozione che lo rende folle. La schiava Nidia accusa Arbace di aver ordito il complotto contro il suo padrone ma viene uccisa. Lysia, accusato dell'omicidio di Nidia viene condannato a combattere contro i leoni nell'arena ma l'eruzione del Vesuvio getta il panico e la distruzione nella città. Nonostante il grande pericolo Elena e Lysia riescono a portarsi in salvo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema