Giuseppe Zanotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Zanotti (San Mauro Pascoli, 17 aprile 1957) è uno stilista italiano, specializzato nella creazione di calzature per donna.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe Zanotti è nato a San Mauro Pascoli, una piccola città nei pressi di Rimini, nota per la sua tradizione calzaturiera.

Nei primi anni ottanta lavora come DJ frequentando ambienti eclettici e d'avanguardia. È in questi anni che ha inizio la sua carriera nella moda, iniziando a collaborare con piccoli artigiani come designer free-lance e, poco dopo, arrivando a lavorare per alcune delle più importanti case di moda come Thierry Mugler, Dior, Missoni, Fendi, Roberto Cavalli, Valentino.

Nei primi anni novanta acquisisce il calzaturificio Vicini, un piccolo laboratorio composto da 15 persone. La prima collezione viene presentata a New York, seguita dalla crescita dell'azienda che arriva a contare di lì a poco oltre 300 dipendenti.

Nel 2000, Giuseppe Zanotti apre la sua prima boutique a Milano. Seguono aperture a New York, Parigi, Londra, Mosca, Dubai, San Francisco, Stoccolma fino a raggiungere circa 50 punti vendita nel mondo[1].

Ha disegnato scarpe per marchi come Pierre Balmain, Proenza Schouler, Thakoon Panichgul, Christopher Kane, Delfina Delettrez e Vera Wang.[2]

È stato nominato Designer of the Year tre volte (2000, 2007, 2009) da Fairchild e ha vinto il Marie Claire Prix d'Excellence de la Mode per la migliore collezione di calzature nel 2010[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marlene Goldman, The Little Black Book of San Francisco: The Essential Guide to the Golden Gate City, Peter Pauper Press, 2007, p. 127. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  2. ^ Anne M. Todd, Vera Wang, Infobase Publishing, 2007, p. 64. URL consultato il 31 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie