Giuseppe Bentivoglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Bentivoglio (Roma, ...) è un paroliere e giornalista italiano.

Note biografiche[modifica | modifica wikitesto]

Bentivoglio è noto soprattutto per la sua collaborazione con Fabrizio De André. Ha collaborato alla scrittura dei testi di alcuni degli album più celebri del cantautore genovese[1]: è infatti coautore del testo di "La ballata degli impiccati" in Tutti morimmo a stento e di tutti i testi degli album Non al denaro non all'amore né al cielo e Storia di un impiegato[2][3] come ad esempio nei brani Canzone del maggio, Canzone del padre, Il bombarolo, Un giudice e Verranno a chiederti del nostro amore[4].

In seguito ha scritto anche i testi di alcuni brani su musiche di Fiorenzo Carpi, contenuti nell'album In prima persona (1974) di Donatella Moretti.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Federico Pistone, Tutto De Andrè: Il racconto di 131 canzoni, Arcana, 2018.
  2. ^ Ernesto Assante, Nicola Piovani: De André sovversivo? è come scoprire Bobby Solo nel Kgb..., su ricerca.repubblica.it, 11 gennaio 2009. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  3. ^ Sinfonia di un bombarolo, su alice331.blogspot.com. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  4. ^ Discografia Nazionale della canzone italiana, su discografia.dds.it. URL consultato il 1º ottobre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]