Giornata mondiale del sordo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Giornata mondiale del sordo[1] si celebra ogni anno l'ultima domenica di settembre.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima giornata[2] fu organizzata il 28 settembre 1958 dall'Ente Nazionale Sordi in memoria per la fondazione del World Federation of the Deaf[3] del 1951, a Roma.

L'iniziativa si sviluppa in ogni nazione in cui sia presente almeno di un'Associazione dei sordi ufficialmente riconosciuta dai propri governi.

La Giornata mondiale dei sordi mostra al mondo intero l'orgoglio dei sordi e le proprie culture e i modi di uso dei sordi di ogni Nazione appartenente. Sensibilizza l'opinione pubblica e i governi per una totale integrazione dei sordi, per un riconoscimento legislativo della LIS per favorirne l'insegnamento ai bambini sordi e non.

Nel 2009 fu organizzata per l'Italia[4], a Torino, il 26 settembre alla presenza delle autorità e della comunità sorda piemontese e torinese.

Nel 2012[5] si organizza la prima Settimana del sordo dal 22 al 30 settembre a Roma per l'Italia.

Nel 2013[6] si organizzò per la prima volta in tutta Italia, il flash mob[7][8][9][10], il 28 settembre che in molte piazze aderirono all'evento per sollecitare il Governo ed il Parlamento italiano affinché possa approvare il disegno di legge al riconoscimento ufficiale della lingua dei segni italiana[11][12][13][14].

Eventi nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Anno Mese/Giorno Luogo Nazione
1958 Settembre 28 Roma Italia
2007 Settembre 29 Torino Italia
2008 Settembre ??  ?? Italia
2009 Settembre 26 Torino Italia
2010 Settembre ?? Torino Italia
2011 Settembre ?? Torino Italia
2012 Settembre 22-30[15] Roma Italia
2013 Settembre 28 Taranto e Torino Italia
2014 Settembre 27 Alba Italia
2015 Settembre 26 Biella e Potenza Italia
2016 Settembre 24 Roma Italia
2017 Settembre N/A Italia

San Marino[modifica | modifica wikitesto]

In San Marino si celebra in concomitanza con l'Italia.

Stati Uniti d'America[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America si celebra l'ultima settimana del mese di settembre[16].

Francia ed Africa[modifica | modifica wikitesto]

Nei paesi francofoni si celebra la seconda domenica chiedendo più rispetto dei diritti dei sordi, in particolare nelle aree africane ed asiatiche.

Paesi latino-americani[modifica | modifica wikitesto]

Nei paesi sudamericani, come la Bolivia o il Brasile che li riconosce sia in Costituzione sia in leggi statali che non solo si manifestano per l'uso libero delle lingue dei segni[non chiaro].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]