The Tribe (film 2014)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Tribe
Plemyа (film).png
Una scena del film
Paese di produzione Ucraina
Anno 2014
Durata 132 min
Genere drammatico
Regia Myroslav Slaboshpytskiy
Sceneggiatura Myroslav Slaboshpytskiy
Produttore Valentyn Vasyanovych, Iya Myslytska, Elena Slaboshpytskaya
Produttore esecutivo Valentyn Vasyanovych
Casa di produzione Garmata Film production, Arthouse Traffic, Alpha Violent
Distribuzione (Italia) UFO Distribution
Interpreti e personaggi
Premi
Miglior Lungometraggio a Milano Film Festival 2014
Gran Premio Settimana Internazionale della Critica 2014
France 4 Visionary Award
Gan Foundation Support for Distribution[1]

The Tribe ((UK) Плем'я, {{{1}}} Plemya) è un film ucraino del 2014 diretto da Myroslav Slaboshpytskiy[2][3].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è ambientato in un istituto per ragazzi sordomuti, in una cupola di tristezza e segreti devastanti. Sergey, entrato da poco nell'istituto, cerca di uscire dai margini per inserirsi nel gruppo dei leader aggregandosi al perverso gioco criminale che, fra violenze e prostituzione, costituisce la legge non scritta all'interno dell'istituto. Protagonista di una serie di furti, Sergey conquisterà presto il fiducioso rispetto dei compagni. L'amore per Anna, una delle ragazze del gruppo, lo condurrà a ribellarsi alle regole del collettivo, Anna sarà vittima lei stessa della violenza e questo condurrà Sergey all'efferato atto finale.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

È l'unico film non sottotitolato ed interamente in lingua dei segni ucraina[4]. Il film ha vinto il Milano Film Festival 2014 ed è stato presentato al Festival del cinema di Cannes[5][6][7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]