Giorgio Rosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giorgio Rosa

Giorgio Rosa (Bologna, 7 maggio 1925Bologna, 2 marzo 2017) è stato un ingegnere italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Bologna nel 1925.[1] Si arruolò nella Repubblica Sociale Italiana.[2] Laureato in ingegneria meccanica a Bologna nel 1950, ha sempre esercitato la professione, oltre ad essere consulente ed insegnante.[1]

È noto per aver ideato, progettato e creato l'Isola delle Rose, una piattaforma artificiale di 400 m² che sorgeva nel Mare Adriatico, al di fuori delle acque territoriali italiane. Il 1º maggio 1968 autoproclamò l'isola come Stato indipendente[3], con il nome di "Repubblica Esperantista dell'Isola delle Rose" (in esperanto Esperanta Respubliko de la Insulo de la Rozoj).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Corriere della Sera 28 agosto 2009 [1]