Gimileo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gimileo
comune
Gimileo – Veduta
Localizzazione
StatoSpagna Spagna
Comunità autonomaFlag of La Rioja (with coat of arms).svg La Rioja
ProvinciaFlag of La Rioja (with coat of arms).svg La Rioja
Territorio
Coordinate42°33′00″N 2°49′00.12″W / 42.55°N 2.8167°W42.55; -2.8167 (Gimileo)Coordinate: 42°33′00″N 2°49′00.12″W / 42.55°N 2.8167°W42.55; -2.8167 (Gimileo)
Altitudine482 m s.l.m.
Superficie4 km²
Abitanti85 (2001)
Densità21,25 ab./km²
Comuni confinantiBriones, Haro, Labastida (VI), Ollauri, Rodezno
Altre informazioni
Cod. postale26221
Prefisso(+34)...
Fuso orarioUTC+1
Codice INE26068
TargaLO
Nome abitantigimileani
ComarcaHaro
Cartografia
Mappa di localizzazione: Spagna
Gimileo
Gimileo

Gimileo è un comune spagnolo di 85 abitanti situato nella comunità autonoma di La Rioja.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima nota circa la città appare in uno statuto che autorizzava Sancho III il Grande a Nájera nell'anno 1020, in cui si menzionava Chemelio.

Nel 1086 una scrittura di donazione di beni al monastero di San Millán de la Cogolla fa riferimento a Semellio Mediano.

Nel 1182, Jimeno García dona un edificio situato presso Gimileo a Santo Domingo de la Calzada.

Successivamente Gimilio finì per essere una frazione di Briones, non riuscendo ad ottenere la sua indipendenza fino alla metà del XVIII secolo; come frazione di Briones, apparteneva alla signoria dei conti di Ureña e duchi di Osuna.

Formò parte della provincia di Burgos fino alla creazione della provincia di Logroño con il Decreto Reale del 30 novembre 1833.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Parrocchia di San Martín[modifica | modifica wikitesto]

Costruita nella prima metà del XVI secolo in conci di pietra.

Parchi e giardini[modifica | modifica wikitesto]

La Vista di Ebro è uno dei posti più belli e visitati del paese. Un belvedere da cui si ammira un panorama spettacolare del meandro che forma il fiume Ebro nella parte in cui passa per Gimileo.

Altri luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Nella collina di San Pelayo sono stati ritrovati resti di ceramiche romane. Non sono ancora stati realizzati degli scavi alla ricerca di un possibile giacimento.

Feste locali[modifica | modifica wikitesto]

  • Fino ad alcuni anni fa il giorno di Sant'Isidoro, 15 maggio, si portava in processione la statua della Vergine del Rosario. Quest'ultima è stata però rubata.
  • Alla fine di agosto o primi di settembre si celebrano le Fiestas de Gracias che durano un fine settimana.
  • Il fine settimana più vicino all'11 novembre, festa di San Martino. È una festa patronale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Spagna