Gianluca Lerici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gianluca Lerici (La Spezia, 1963La Spezia, 25 novembre 2006) è stato un fumettista e artista italiano. Conosciuto con il nome d'arte Professor Bad Trip, è stato un noto esponente della scena underground italiana.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1980 al 1982 fu attivo come cantante nel gruppo musicale Holocaust, partecipando così alla prima ondata punk rock italiana, in quella che di lì a poco diventerà il Granducato Hardcore[1]. Il gruppo partecipò, nel suo periodo di attività, con 5 brani all'album "Assillo politico", una compilazione su cassetta edita dalla Play At Your Home Records e dalla Disforia Tapes, etichetta con cui Ansia Punkzine pubblicava gli allegati. La cassetta, che comprendeva anche brani dei 5° Braccio, Indigesti, Disperazione, Babylon's Wall e Isolation, fu pubblicata in Germania dalla Graf Haufen Tapes[2]. Il gruppo fu in seguito inserito in altre compilazioni, delle quali Urla dal Granducato edita da Area Pirata nel 2002, recava in copertina un'opera di Professor Bad Trip[3].

Negli stessi anni Gianluca Lerici inizia ad autoprodurre, con lo pseudonimo Professor Bad Trip, t-shirt e fanzine dedicate all'ambiente punk della Lunigiana; fu il fondatore, assieme a Benzo dei Fall Out, della fanzine Archaeopteryx, che uscì fino al 1984[1]. Tra gli artisti per cui realizza copertine di dischi, oltre ai già citati Fall Out, si annoverano anche i Polvere di Pinguino, gli Starfuckers, Meathead, e gli Psychic TV.[4]

Dopo la laurea all'Accademia di belle arti di Carrara, negli anni novanta il suo peculiare stile grafico che mescola psichedelia e influenze cyberpunk, lo porta a collaborare con case editrici come, tra le altre, Arnoldo Mondadori Editore (come copertinista, oltre che come autore de Almanacco Apocalittico, 2002) e Simon & Schuster; i suoi lavori vengono pubblicati sulle riviste Frigidaire e Decoder.

La sua opera più nota è probabilmente l'adattamento a fumetti del Pasto nudo di William S. Burroughs, per la Shake edizioni.
Il suo ultimo lavoro, Greetings from Hell, calendario 2007 realizzato per il centro sociale milanese COX18, è stato terminato poco prima della sua improvvisa morte, causata da un infarto[5].

Il 26 settembre 2009 è stata inaugurata una mostra a lui dedicata, dopo una petizione per ottenere tale spazio, al Centro d'arte moderna e contemporanea.[6]. Precedentemente, al New Copy Center, il 24 marzo 2007, si è tenuta la mostra internazionale di Mail Art "The Heretics: Cathars & Prof. Bad Trip" per ricordarlo.

Nel 2016 Tekè Gallery di Carrara organizza la più grande retrospettiva a lui dedicata. La mostra si svolge a Carrara nella sede della galleria a Giugno, a Novembre a Roma presso Palazzo Velli e successivamente a Macerata per il Festival Ratatà e a Palermo al Cre-Zi-Plus in collaborazione con Bisso Bistrot.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco apocalittico, Mondadori, Milano 2002. ISBN 978-88-04501-42-8
  • L'arte del Prof. Bad Trip, ShaKe Edizioni, Milano 2007. ISBN 978-88-88865-21-8
  • I fumetti del Prof. Bad Trip, ShaKe Edizioni, Milano 2008. ISBN 978-88-88865-55-3
  • A Saucerful of Colours, edizione integrale con serigrafia, Tabularasa Edizioni, Carrara, 2016. ISBN 978-88-942665-6-6
  • A Saucerful of Colours, edizione ridotta, Tabularasa Edizioni, Carrara, 2016.
  • Psycho , Eris Edizioni, Torino 2017. ISBN 978-88-98644-42-1
  • Psycho, edizione limitata di 250 copie con serigrafia, Tabularasa Edizioni e Eris Edizioni, Carrara 2017.
  • Professor Bad Trip Collection - Volume 1, edizione limitata di 250 copie di una collezione periodica di un cofanetto contente 5 serigrafie anch’esse numerate e a tiratura limitata suddivisa in volumi numerati a pubblicazione annuale, Tabularasa Edizioni, Organic Mutation Institute, La Luce Rossa, Tekè Gallery. Carrara, 2021.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Diego Nozza, Hardcore. Introduzione al punk italiano degli anni ottanta, Fano, Edizioni crac, 2011, ISBN 978-88-97389-02-6.
  2. ^ Assalto politico su Discogs
  3. ^ Urla dal Granducato su Discogs
  4. ^ Tornano i fumetti del Professor Bad Trip, la matita più folle e visionaria dell'underground italiano, su rockit.it. URL consultato il 6 aprile 2018.
  5. ^ Gianluca Lerici su lambiek.net
  6. ^ Prof. Bad Trip - La rivoluzione visuale di Gianluca Lerici, su camec.spezianet.it. URL consultato il 30 novembre 2009 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2009).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Italian Punk Hardcore: 1980-1989 di Angelo Bitonto, Giorgio S. Senesi e Roberto Sivilia (2015)
  • Hanno paura di me. Sanno che sono punk e che vengo dal canaletto di Andrea Castagna e Carmine Cicchetti (2016) - https://www.youtube.com/watch?v=hbZbUpaUTGI

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN20613400 · ISNI (EN0000 0000 7867 628X · LCCN (ENn2003046698 · WorldCat Identities (ENlccn-n2003046698