Gasselte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gasselte
villaggio, ex-comune
Gasselte/Gasselt
Gasselte – Stemma
Gasselte – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaFlag Drenthe.svg Drenthe
ComuneAa en Hunze
Territorio
Coordinate52°58′18.84″N 6°47′31.92″E / 52.9719°N 6.7922°E52.9719; 6.7922 (Gasselte)Coordinate: 52°58′18.84″N 6°47′31.92″E / 52.9719°N 6.7922°E52.9719; 6.7922 (Gasselte)
Abitanti1 835 (2016)
Altre informazioni
LingueOlandese, Drèents
Cod. postale9462
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Gasselte
Gasselte
Gasselte – Mappa
Gasselte: edificio nella Kerkstraat
Gasselte: la chiesa di Santa Maria

Gasselte (in Drèents: Gasselt[1]) è un villaggio di circa 1.800 abitanti[2] del nord-est dei Paesi Bassi, facente parte della provincia di Drenthe e situato lungo la Hondsrug[3], al confine con la Germania[3]. Dal punto di vista amministrativo, si tratta di un ex-comune (con capoluogo Gasselternijveen[1]), dal 1998 inglobato nella nuova municipalità di Aa en Hunze.[1][4][5]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Gasselte si trova nella parte nord-orientale della provincia del Drenthe, a nord di Borger e tra Gieten e Nieuw-Buinen (rispettivamente a sud/sud-est della prima e a nord-ovest della seconda).[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

I primi insediamenti nella zona in cui sorge Gasselte risalgono ad un periodo compreso tra il IX e il XII secolo, anche se è probabile che la zona fosse abitata già in epoca preistorica.[6] In particolare, alcuni reperti (come una fibula e un bracciale) rinvenuti nel 1887, collocano i primi insediamenti tra il VI e il VII secolo.[6]

La cittadina è tuttavia menzionata per la prima volta in un documento del 1302, in cui è citato un certo Jacob te Gesholte.[6]

XX secolo[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre del 1944 entrarono a Gasselte le truppe dell'N.S.K.K., ovvero l'esercito olandese che faceva da collegamento con le truppe tedesche.[7] La cittadina fu liberata, assieme alle altre località della zona, il 7 aprile 1945, quando l'esercito francese si paracadutò nei boschi di Drenthe.[7]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Nello stemma di Gasselte sono raffigurati un veliero a tre alberi del XVII secolo e la testa di un montone.[4]

Il veliero rappresenta i viaggi in nave lungo il fiume Hunze che sono attestati a partire dal XIII secolo.[4]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Gasselte conta 5 edifici classificati come rijksmonumenten.[1].

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Santa Maria[modifica | modifica wikitesto]

Principale edificio religioso di Gasselte è la chiesa di Santa Maria, eretta nella seconda metà del XIII secolo, ma ampliata nel 1362, con l'aggiunta di un secondo altare, e nel 1787, con l'aggiunta del campanile che sostituì la torre dell'orologio del 1602.[8]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Altro edificio d'interesse è un mulino a vento risalente al 1630 circa. [9]

Sculture[modifica | modifica wikitesto]

Gasselte: la scultura dedicata a Wemeltje Kruit

Tra i monumenti di Gasselte figura inoltre la scultura realizzata da Bert Kiewiet nella Kerkstraat e raffigurante Wemeltje Kruit (1887-1963), una mercante che girava in bicicletta per la città da una fattoria all'altra.[5]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Al censimento del 1º gennaio 2016, il villaggio di Gasselte contava una popolazione pari a 1.835 abitanti.[2]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Media[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (NL) Gasselte, Plaatsengids. URL consultato il 1º novembre 2016.
  2. ^ a b (NL) Dorpen in Aa en Hunze, Gemeente Aa en Hunze. URL consultato il 7 novembre 2016.
  3. ^ a b c Harmans, Gerard M.L. (a cura di), "Olanda", Dorling Kindersley, London, 2003 - Mondadori, Milano, 2003, p.305
  4. ^ a b c (NL) Gasselte, Nederlandse Gemeentewapens. URL consultato il 7 novembre 2016.
  5. ^ a b c (NL) Gasselte en Wiemeltje Kruit, Absolute Facts. URL consultato il 7 novembre 2016.
  6. ^ a b c (NL) Gasselte, Vakantie Drenthe.
  7. ^ a b (NL) De kerk aan het einde van de Tweede Wereldoorlog, Kerk Gasselte. URL consultato il novembre 2016.
  8. ^ (NL) Gasselte, Dorpsstraat 5 - Maria, ReliWiki. URL consultato il novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2016).
  9. ^ (NL) Molen van Gasselte, Molendatabase. URL consultato il 7 novembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paesi Bassi