Gabriel Axel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior film straniero 1988

Gabriel Axel (Aarhus, 18 aprile 19189 febbraio 2014) è stato un regista danese.

Figlio di un industriale benestante, trascorre molti anni dell'adolescenza in Francia ma nel 1935, a causa di un tracollo finanziario della ditta di famiglia torna definitivamente in Danimarca e inizia a lavorare.

Nel 1942 viene ammesso al Teatro Reale Danese dove studia drammaturgia e dal 1945 torna in Francia dove ha occasione di continuare a studiare e recitare sotto la guida di Louis Jouvet.

Nel 1950 torna in Danimarca dove inizia subito la sua carriera di regista teatrale proponendo soprattutto testi di autori francesi che ben conosce come Pierre Corneille, Jean Giraudoux o Marcel Aymé. Viene anche chiamato dalla DR, la televisione di stato dove proporrà in meno di 20 anni un buon numero di spettacoli teatrali e drammi.

Grazie alla Nordisk Film può finalmente debuttare come regista cinematografico nel 1955 con "Altid ballade" incentrata su di una famiglia della classe operaia, e per circa una ventina di anni si dividerà come regista e come attore per altri registi.

Dopo i primi lavori, prevalentemente commedie leggere, dirige Den røde kappe basato su una antica saga che viene presentato al Festival di Cannes 1967 dove viene premiato con la "Mention spéciale du grand prix technique". I film girati a cavallo degli anni 60 e 70 affrontano il tema della sessualità, compreso il film documentario "Det kære legetøj" che proponeva il tema della legalizzazione della pornografia.

Dal 1977 risiede stabilmente in Francia dove realizza diversi progetti per la televisione, compresa la serie in 5 puntate "Les Colonnes du ciel" tratta dai romanzi di Bernard Clavel.

Nel 1987, dopo circa una quindicina di anni, torna in Danimarca per realizzare un suo sogno: realizzare la versione cinematografica di un racconto della connazionale Karen Blixen. il film è Il pranzo di Babette, considerato il suo capolavoro, con il quale otterrà una notorietà internazionale. Il film infatti, dopo la proiezione al Festival di Cannes 1987 ottiene numerosi premi arrivando ad essere premiato con l'Oscar come miglior pellicola straniera nel 1988.

I film successivi, compreso Prince of Jutland una nuova versione dell'Amleto basata non sul testo shakespiriano ma sulla cronaca raccontata nel Gesta Danorum con un cast di grandi attori inglesi, non ottengono la stessa risonanza internazionale.

Il regista muore nel sonno nel 2014 all'età di 95 anni.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN69114705 · LCCN: (ENno97004900 · ISNI: (EN0000 0001 2138 2448 · GND: (DE13044877X · BNF: (FRcb13890995t (data)