Fredrik Sjöberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fredrik Sjöberg

Fredrik Sjöberg (Västervik, 31 agosto 1958) è uno scrittore, biologo, entomologo, traduttore, critico letterario e giornalista svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato geologia e biologia, ha lavorato a diverse antologie e tradotto molti libri dal norvegese, dal francese e dall'inglese.

Ha lavorato, tra l'altro, come critico letterario per il giornale Svenska Dagbladet. Sjöberg vive con la moglie e i suoi tre figli nell'isola di Runmarö, nell'arcipelago ad est di Stoccolma.

Il suo romanzo L'arte di collezionare mosche, pubblicato in Svezia nel 2004 con il titolo Flugfällan, è stato tradotto in diverse lingue, tra le quali l'italiano e il catalano. Per questo ed altri volumi sulla sua collezione di mosche ha ricevuto, nel 2016, il riconoscimento scientifico-umoristico Ig Nobel[1]. Il Times ha nominato il suo "L'arte di collezionare mosche" Nature book of the Year.

Alla 53esima Biennale di Venezia del 2009 ha esposto una collezione di sirfidi[2] all'interno dei Danish and Nordic Pavilions,

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • På maktens tröskel, Carlssons Bokförlag, 1988.
  • Miljö till varje pris, Gemeinsam mit Mikael Edelstam. LT:s Förlag, 1988.
  • Verkligheten på hotlistan, Sveriges lantbruksuniversitet, 1993.
  • Vi och Dom, Bokförlaget Atlantis, 1997.
  • Artrikedomar, Bokförlaget Atlantis, 1998.
  • Gener, pengar och pirater, Utbildningsradion, 1998.
  • Vad ska vi med naturen till?, Nya Doxa, 2001.
  • Tranströmerska insektsamlingen från Runmarö, ellerströms förlag, 2001.
  • Naturens nollåttor, Naturskyddsföreningen, 2002.
  • L'arte di collezionare mosche (Flugfällan, 2004), traduzione di Fulvio Ferrari, Iperborea, Milano, 2015.
  • L'arte della fuga (Flyktkonsten, 2006), traduzione di Fulvio Ferrari, Iperborea, Milano, 2017.
  • Den utbrände kronofogden som fann lyckan, Nya Doxa, 2008.
  • Il re dell'uvetta (Russinkungen, 2009), traduzione di Fulvio Ferrari, Iperborea, Milano, 2016.
  • Perché ci ostiniamo (Varfor haller man pa?, 2012), traduzione di Fulvio Ferrari, Iperborea, Milano, 2018.
  • Ge upp i dag – i morgon kan det vara för sent, Albert Bonniers förlag, 2013.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fredrik Sjöberg - Premio Ig Nobel, su focus.it. URL consultato il 23 settembre 2016.
  2. ^ Fredrik Sjöberg - Pagina autore, su iperborea.com. URL consultato il 13 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN14313995 · ISNI (EN0000 0001 0956 0483 · LCCN (ENno00040348 · GND (DE134280202 · BNF (FRcb16551494d (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no00040348