Franz Haller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Franza Haller
Nazionalità Italia Italia
Arti marziali Icon black belt.png
Specialità Kickboxing, Muay Thai, Full contact karate
Ritirato Maggio 2001
Carriera
Incontri disputati
Totali 80
Vinti (KO) 76 (36 KO)
Persi (KO) 2
Pareggiati 2
Palmarès
Titoli mondiali 5 vittorie
 

Franz Haller (Parcines, 30 maggio 1959) è un artista marziale italiano.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la nascita, la sua famiglia si trasferisce a Lagundo, alle porte di Merano. A quattordici anni decide di frequentare un corso di ginnastica attrezzistica e parte per la ricerca di un centro sportivo adatto a Merano, ma trova al posto dell'attrezzistica il Karate e ne rimane affascinato. Dopo alcuni anni di Karate, decide di provare il full contact karate, ovvero la Kickboxing americana.

Il primo titolo mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1979 prende parte, con la nazionale italiana, ai Mondiali Dilettanti WAKO a Tampa in Florida, dove vince la finale, battendo ai punti l'allora favorito Harald Roth di Miami, nei pesi medioleggeri (fino ai 74,00 kg).

Nel novembre 1981, a Milano, combatte contro lo svizzero Alfred Tommei, per il primo titolo mondiale WAKO PRO di Full Contact, battendolo ai punti.

Erano i tempi in cui in Europa si cercava di prendere piede con il professionismo. I confini tra dilettanti e professionisti non erano ancora netti. Il mondiale contro Tommei si svolse sulla lunghezza delle sei riprese, mentre negli Stati Uniti si combatteva già sulla lunghezza delle dodici riprese.

Nel vecchio continente, la WAKO PRO impiegò alcuni anni per mettersi alla pari con gli USA.

Nell'ottobre del 1982, Haller incontra a Bolzano il texano Ray McCallum e difende il suo titolo di Full Contact, versione WAKO PRO, per la prima volta, vincendo anche questa volta ai punti dopo sei riprese.

La successiva difesa vittoriosa del titolo avviene nell'aprile 1983 ad Innsbruck, contro il tedesco Alexander Zöttl.

Arriviamo ad un primo adeguamento dei regolamenti della WAKO PRO: dalle attuali sei riprese si passa nel 1984 alle otto riprese per la disputa di un titolo mondiale.

Perdita del titolo e ritiro negli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo del 1984, Franz Haller sceglie di difendere il suo titolo mondiale di Full Contact, nella categoria dei pesi medi, a Bolzano, contro il quotatissimo francese Youssef Zenaf. Questa volta Haller perde il titolo ai punti. Sei mesi dopo, Haller tenta di riprendersi il titolo detenuto da Zenaf, andando a Parigi, ma fallisce una seconda volta.

Haller decide di recarsi negli Stati Uniti per un lungo periodo. Nel 1985 arriva a Los Angeles e viene accolto nel Gym di Benny “the Jet” Urquidez. Vi rimane lavorando ed allenandosi per sei mesi, facendo da sparring partner a Peter “Sugarfoot” Cunningham.

Al termine di questi primi sei mesi, rientra per un periodo in Europa, fermandosi a Vienna, dove vive e combatte per un anno circa.

Successivamente, ritorna negli States, approdando questa volta a Miami in Florida, nel Gym dei fratelli John e Jim Graden a St. Petersburg (Florida).

Qui si allena duramente, facendo da sparring partner a Jim Graden. Ebbe anche la possibilità di allenarsi con Joe Lewis.

Ritorno in Italia e riconquista del titolo[modifica | modifica wikitesto]

Verso la fine del 1987 Haller rientra definitivamente in Italia, ritirandosi per un paio d'anni nell'Alta Val di Non, precisamente al Passo della Mendola.

Questo periodo "meditativo" servì a tamponare la grande delusione subita da Haller nel 1985, quando bruciò la sua unica palestra a Merano.

In tutto questo periodo, che va dalle sconfitte del 1984 al periodo statunitense e viennese del 1985/87, fino agli anni trascorsi al Passo della Mendola (1987/1991), Haller non smette mai di combattere ovunque venisse richiesto ed in qualsiasi Paese del Mondo.

Durante il periodo di ritiro in montagna, Franz Haller inizia a frequentare i maestri e pugili Arturo De Prezzo ed Antonio Antino a Bolzano che gli fanno da allenatori.

Nel gennaio 1993, a Bolzano, rivince il titolo mondiale di Full Contact battendo ai punti il turco naturalizzato olandese Bayram Colak.

Kickboxing, K-3 e Thai-boxe[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 1993, combatte per il primo mondiale pro di Kickboxing a Vicenza contro il francese Frank Verhoeve, vincendo ai punti e nel novembre 1993, a Palermo, contro il turco naturalizzato belga Yldrim Suat.

A cavallo tra il 1993 ed il 1994 Haller passa dalla categorie pesi medi a quella dei supermedi. Nel giugno 1994 perde il primo mondiale di Kickboxing nella nuova categoria di peso, a Leoben, in Austria, contro il tedesco Frank Scheuermann.

Gli viene concessa la rivincita, che si svolge a Bolzano, nel dicembre dello stesso anno, con la vittoria ai punti di Haller su Frank Scheuermann, detentore del titolo.

A partire dal 1995 ed in seguito all'esperienza nipponica, nel luglio a Nagoya, dove Haller per la prima volta combatte in un torneo K-3, uscendo nel primo turno, sconfitto da Orlando Wiet, decide di specializzarsi nella Thai-boxe.

Nel marzo del 1996, dopo mesi di preparazione a Roma seguito dal maestro Marco De Cesaris, Haller incontra in Sardegna, il thailandese Lakchart, vincendo il suo primo titolo mondiale pro di Thai-boxe.

Nei mesi che seguono Haller intensifica la sua preparazione atletica, passando dalla categoria pesi mediomassimi a quella dei massimi-leggeri. In vista c'è la sfida contro l'olandese Andrè Mannaart, che si disputerà a Milano, nell'aprile 1997. Quest'incontro vede Haller perdere per KO alla terza ripresa.

Il forte atleta olandese concederà a Haller la rivincita, la quale si svolge a Bolzano nel dicembre di quello stesso anno. In palio il titolo mondiale di Thai-boxe, che Haller riesce a strappare a Mannaart, battendolo ai punti.

Kickboxing, K-1 e Oktagon[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad un paio d'incontri di prestigio, Haller disputa a Bolzano, nel novembre del 1998, il mondiale di Kickboxing contro il brasiliano Jorge Ruiz, battendolo per KO alla terza ripresa.

Nel novembre del 1999 Haller tenta di conquistare il titolo di Kickboxing – nei pesi massimi – salendo sul ring di Bassano del Grappa contro l'inglese Mark Russell, perdendo sia l'incontro che la possibilità di inserirsi tra i pesi massimi.

Nel maggio 2000 Haller partecipa a Bologna al K-1 World Grand Prix. Arriva in semifinale, dove incontra il croato Sinisa Andrijasevic. Il match finisce in parità e viene disputata un'ulteriore ripresa, al termine della quale vince Andrijasevic, passando in finale.

Nell'aprile 2001 Haller partecipa all’OKTAGON K-1, a Milano, supera le qualificazioni ed arriva in semi finale, dove perde contro il bielorusso Sergej Gur.

Fine della carriera[modifica | modifica wikitesto]

A maggio 2001 Haller chiude la sua carriera, salendo per l'ultima volta sul ring di Bolzano, vincendo il mondiale contro l'americano Travis Johnson, per KOT alla settima ripresa.

Resta impegnato come promoter ed allenatore al Palasport di Bolzano. Dal 2001 ha organizzato otto edizioni dell'Alpsarena.

Titoli[modifica | modifica wikitesto]

Dilettantismo[modifica | modifica wikitesto]

  • 1979 Campionati Mondiali di Full Concact W.A.K.O. a Tampa, Stati Uniti Oro
  • 1979 Campionati Italiani di Full Contact a Venezia, Italia Oro

Professionismo[modifica | modifica wikitesto]

  • 1998 Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Kickboxing
  • 1996 Titolo Mondiale Pro Thai-boxe
  • 1993 Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Kickboxing Pesi Medi
  • 1993 Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Full Contact
  • 1981 Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Full Contact

Record Incontri[modifica | modifica wikitesto]

76 Vittorie (35 per (T) KO, 39 per decisione), 2 Sconfitte, 2 Pareggi,1 No Contest
Data Risultato Avversario Evento Luogo Modalità Round Tempo
maggio 2001 Vittoria Stati Uniti Travis Johnson Bolzano, Italia KOT 7
2001 Sconfitta Bielorussia Sergej Gur Oktagon 2001 Tournament, semifinale Milano, Italia KO
2001 Vittoria Oktagon 2001 Tournament, qualificazioni Milano, Italia KO
novembre 1999 Sconfitta Inghilterra Mark Russell Titolo Mondiale di Kickboxing Pesi Massimi 1999 Bassano del Grappa, Italia
novembre 1998 Vittoria Brasile Jorge Ruiz Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Kickboxing 1998 Bolzano, Italia KO 3
dicembre 1997 Vittoria Paesi Bassi André Manaart Bolzano, Italia Decisione 5 3:00
aprile 1997 Sconfitta Paesi Bassi André Manaart Titolo Mondiale Pro. Thai-boxe pesi medio-massimi 1997 Milano, Italia KO 3
1996 Vittoria Thailandia Lackhard Titolo Mondiale Pro. Thai-boxe 1996 Sassari, Italia Decisione 5 3:00
16/07/1995 Sconfitta Paesi Bassi Orlando Wiet K-3 Grand Prix '95, primo turno Nagoya, Giappone Decisione 3 3:00
dicembre 1994 Vittoria Germania Frank Scheuermann Bolzano, Italia Decisione 8 2:00
giugno 1994 Sconfitta Germania Frank Scheuermann Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Kickboxing pesi supermedi 1994 Loeben, Austria Decisione 8 2:00
novembre 1993 Vittoria Belgio Yildrim Suat Palermo, Italia Decisione 8 2:00
maggio 1993 Vittoria Francia Frank Verhoeve Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Kickboxing pesi medi 1993 Vicenza, Italia Decisione 8 2:00
gennaio 1993 Vittoria Belgio Bayram Colak Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Full Contact 1993 Sassari, Italia Decisione 8 2:00
febbraio 1986 Sconfitta Canada Earnie Jackson W.K.A. Superfight Vancouver, Canada Decisione 7 2:00
aprile 1985 Sconfitta Francia Christian Battesti Titolo Europeo W.A.K.O.-Pro di Full Contact 1985 Marsiglia, Francia
1984 Sconfitta Francia Youssef Zenaf Parigi, Francia
1984 Sconfitta Francia Youssef Zenaf Bolzano, Italia Decisione 8 2:00
aprile 1983 Vittoria Germania Ovest Alexander Zöttl Innsbruck, Germania
1982 Vittoria Stati Uniti Ray McCallum Bolzano, Italia
ottobre 1981 Vittoria Svizzera Alfred Tommei Titolo Mondiale W.A.K.O.-Pro di Full Contact 1981 Milano, Italia Decisione 6 2:00
1979 Vittoria Stati Uniti Harald Roth Campionati mondiali W.A.K.O. 1979, finale Tampa, U.S.A. KO
1979 Vittoria Svizzera Alfred Tommei Campionati mondiali W.A.K.O. 1979, secondo turno Tampa, U.S.A.
1979 Sconfitta Svizzera Alfred Tommei Campionati europei W.A.K.O. 1979, secondo turno Milano, Italia
1979 Vittoria Italia Campionati italiani 1979, finale Venezia, Italia KO
1979 Vittoria Italia Campionati italiani 1979, semifinale Venezia, Italia KO
1979 Vittoria Italia Campionati italiani 1979, primo turno Venezia, Italia KO
Controllo di autoritàVIAF (EN45511161 · GND (DE134101146