Francesca Cheyenne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Francesca Cheyenne, pseudonimo di Francesca Roveda (Verona, 28 gennaio 1971), è una conduttrice radiofonica, conduttrice televisiva, autrice televisiva e autrice radiofonica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver conseguito il diploma in maturità classica, si laurea nel 1998 in lettere moderne presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Padova con una tesi dal titolo L'archetipo del femminile nella drammaturgia di Frank Wedekind.

Dal 1995 lavora come autrice, conduttrice ed inviata presso il canale musicale Match Music,[1] intraprendendo collaborazioni con altri network televisivi, tra cui Rai 2, dove conduce il programma My Compilation,[2] Rai 3 e Odeon TV, sempre in qualità di autrice e conduttrice.

Nel 2004 è coautrice e interprete della piéce teatrale Cyrano, se vi pare, di e con Massimo Fini, per la regia di Eduardo Fiorillo.[3] Dell'anno successivo è la pubblicazione dell'omonimo libro firmato insieme a Massimo Fini e Eduardo Fiorillo.

Dal 2005 è speaker per il network radiofonico nazionale RTL 102.5, dove conduce la trasmissione Onorevole Dj dal lunedì al venerdì dalle 23:00 alle 1:00.[4] Dal 2007 è giornalista pubblicista.

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Programmi radiofonici[modifica | modifica wikitesto]

  • Onorevole Dj (RTL 102.5, 2005)
  • Protagonisti (RTL 102.5)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sergio Bertolini, Svelto accendi la tv c'è un programma che ti mette a posto, in Corriere della Sera, 23 gennaio 1998 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2015).
  2. ^ Aldo Grasso, L'altra musica di Cheyenne, in Corriere della Sera, 13 novembre 2002, p. 41 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2015).
  3. ^ Livia Grossi, Fini: «Il mio Cyrano contro la censura», in Corriere della Sera, 28 settembre 2004 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  4. ^ Francesca Cheyenne, su RTL 102.5. URL consultato il 2 dicembre 2019.
  5. ^ My compilation: RaiDue azzarda un format nuovo per la musica in TV, su Rockol.it, 23 settembre 2002. URL consultato il 18 giugno 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59377736 · ISNI (EN0000 0000 4169 8741 · LCCN (ENn2006034809 · BNF (FRcb15087926c (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2006034809