Franca Cancogni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Franca Cancogni Violani (Bologna, 13 febbraio 1920) è una traduttrice, sceneggiatrice e scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sorella di Manlio Cancogni e zia della scrittrice Annapaola Cancogni,[1] è traduttrice letteraria per Mondadori, Einaudi e Rizzoli e ha adattato svariate opere per la RAI.

Nel 1978 ha scritto, insieme al fratello, il libro Adua e quarant'anni dopo ha pubblicato, a 98 anni, Il pane del ritorno[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Adua, Milano, Longanesi, 1978 (con Manlio Cancogni)
  • Il pane del ritorno, Milano, Bompiani, 2018

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lei - Recensioni, su fazieditore.it. URL consultato il 25 agosto 2012.
  2. ^ Noemi Milani, Intervista a Franca Cancogni, traduttrice, all’esordio nel romanzo a 98 anni, su illibraio.it, 21 luglio 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]