Fran Fullenwider

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fran Fullenwider nel film L'affittacamere

Fran Fullenwinder (Harlingen, 16 novembre 1945Westminster, 2 maggio 1997[1]) è stata un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Texas negli Stati Uniti, da bambina fece equitazione[2] per poi laurearsi presso la New York University Film School, pagandosi gli studi grazie ad un ricco patrimonio (diversi milioni di dollari) ereditati da una zia che non aveva mai conosciuto, che le permisero di dedicarsi alla sua grande passione, il cinema[3].

Si trasferì ancora bambina in Inghilterra nel 1950. Fu dotata di una corporatura magra fino all'età di 21 anni, quando abbandonò l'idea di fare la modella e ingrassò notevolmente arrivando a pesare circa 140 kg per 157 cm di altezza. La sua corporatura molto robusta la rese un'attrice specializzata in ruoli particolari. Si diplomò alla Royal Academy of Dramatic Art[4] di Londra e nel 1970 si affidò ad un'agenzia di spettacolo specializzata in modelle ed attrici dal fisico robusto[5]. Tuttavia ha al suo attivo pochi film, spesso relegata a ruoli da caratterista e sovente non accreditata. È nota soprattutto per i suoi ruoli nei film cult The Transylvanians (1975) e in The Rocky Horror Picture Show, nonché in Lo schiaccianoci (1983) e La casa degli spiriti (1993), sua ultima apparizione al cinema.

In Italia esordisce nel 1975 con un ruolo da protagonista in Una sera c'incontrammo, dove interpreta la figlia di un ricco industriale statunitense che si innamora a prima vista di un operaio, interpretato da Johnny Dorelli[2]. Ha un ruolo importante anche in L'affittacamere del 1976 dove è l'ingenua sorella di Gloria Guida, mentre nel 1978 è sul set di Melodrammore, discussa pellicola diretta da Maurizio Costanzo, nel quale interpreta una donna che viene preferita dal protagonista ad una ragazza che nel film ha le sembianze dell'attrice Jenny Tamburi[6].

Anche se non hanno mai lavorato insieme, una solida amicizia la legava a Federico Fellini, maturata dopo aver sostenuto un provino con lui a Londra[7][2]. Dagli anni ottanta partecipa a diverse produzioni britanniche, recitando per l'ultima volta nel 1995 nel ruolo di una contessa nell'episodio Il ritratto ovale de I racconti del mistero e del terrore, una serie televisiva di 13 episodi basata sull'omonima raccolta di racconti di Edgar Allan Poe pubblicato nel 1908. Sarà quella la sua ultima apparizione: la carriera della Fullenwider finì curiosamente con il genere horror, allo stesso modo in cui era cominciata[8].

La scomparsa[modifica | modifica wikitesto]

È morta prematuramente per un infarto e emorragia interna all'apparato gastrointestinale all'età di 51 anni[9] a Westminster, un quartiere di Londra, presso il Princes Grace Hospital[2].

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fran Fullenwider MyMovies.it.
  2. ^ a b c d e Fran Fullenwider (1945-1997) Cinecultnews.it.
  3. ^ Commedia Sexy all'Italiana
  4. ^ Fran Fullenwider Alexkurtagic.info, 12/08/2014
  5. ^ Commedia Sexy all'Italiana
  6. ^ Jenny Tamburi Filmscoop.Wordpress.com, 31/01/2011.
  7. ^ Fran Fullenwider Alexkurtagic.info, 12/08/2014
  8. ^ Fran Fullenwider Alexkurtagic.info, 12/08/2014
  9. ^ Certificato del decesso dell'attrice
  10. ^ Fran Fullenwider
  11. ^ Massimo Bertarelli, 1500 film da evitare. Dizionario semiserio delle stroncature eccellenti (Roma, Gremese Editore, 2003).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN311657801 · GND: (DE1061800385