Fens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mappa dell'est dell'Inghilterra mostrante la regione delle Fens[1]

Fens, in lingua inglese The Fens o Fenland(s), è una regione paludosa naturale nell'Inghilterra orientale. La maggior parte delle paludi sono state prosciugate diversi secoli fa, e ne è risultata una zona, umida, pianeggiante e agricola.

Un fen è il nome locale di uno stagno e designa il tipico fenomeno locale, che ha acqua con pH neutro o alcalino e una relativamente elevata quantità di minerali disciolti, ma pochi altri nutrimenti per le piante.

Le Fenland si trovavano principalmente lungo le coste delle East Midlands e in particolare in quattro contee cerimoniali: Lincolnshire, Cambridgeshire, Norfolk e una piccola zona del Suffolk, così come nella storica contea dell'Huntingdonshire. Nel complesso occupano una superficie di circa 3900 km2.[2]

La maggior parte delle Fenland si trova a pochi metri dal livello del mare. Come con aree simili dei Paesi Bassi, gran parte delle Fenland originariamente erano costituite da acqua dolce o acqua salata in zone umide, che sono state artificialmente drenate e continuano ad essere protette dalle inondazioni da parte di banchi di drenaggio e da pompe. Con il supporto di questo sistema di drenaggio, le Fenland sono diventate un'importante zona coltivabile in Gran Bretagna per cereali e verdure. Le Fens sono particolarmente fertili, e costituiscono circa la metà del terreni agricoli (classificati di I grado) in Inghilterra.

Le Fens vengono chiamate "Holy Land of the English" (terre sacre degli inglesi) in quanto possedimenti delle cattedrali di Ely, Ramsey, Crowland, Thorney e Peterborough.[3][4] Altri significati insediamenti nelle Fens sono: Boston, Spalding e Wisbech.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ After Keith Lindley, Fenland riots and the English revolution, Heinemann Educational Books, 1982, ISBN 978-0-435-32535-0.
  2. ^ Si è dibattuto se questo settore comprende anche le zone palustri del North Lincolnshire, come l'isola di Axholme. Alcuni studiosi, come Keith Lindley, includono l'isola di Axholme come parte del Fenland in quanto ha lo stesso tipo di ambiente e di storia ambientale e sociale. Tuttavia, non è contigua con il resto della East Anglian Fenland, né il suo drenaggio è mai stato congiunto con quello di qualsiasi delle principali località del Fenland..
  3. ^ John Wise e W. Mackreth Noble, Ramsey Abbey: Its Rise and Fall, Huntingdon, Ellis & Cooper, 1882, ISBN 0-904701-10-7.
  4. ^ Anne Hait Christian, The Search for Holmes, Robson, Hind, Steele and Graham Families of Cumberland and Northumberland, England, La Jolla, CA, Search, 1984, p. 7, ISBN 0-9613723-0-3.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • William Dugdale, History of Imbanking and Drayning of Divers Fens and. Marshes, London, 1662.
  • Samuel A. Wells, A history of the drainage of the Great Level of the Fens called Bedford Level, vol. 2, Fleet Street, London, R.Pheney, 1830. archived online: Volume 1, Volume 2
  • William Page, Granville Proby e S. Inskip Ladds (a cura di), A History of the County of Huntingdon, Victoria County History, vol. 3, 1936, pp. 249–290: "The Middle Level of the Fens and its reclamation". URL consultato il 30 dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 52°29′18.17″N 0°13′52.25″W / 52.48838°N 0.23118°W52.48838; -0.23118

Controllo di autoritàLCCN (ENsh87000729