Everyday Robots

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Everyday Robots
ArtistaDamon Albarn
Tipo albumStudio
Pubblicazione25 aprile 2014
Durata46:32
Dischi1
Tracce12
GenereFolktronica
Trip hop
Musica elettronica
EtichettaParlophone, Warner Bros. Records, XL Records
ProduttoreDamon Albarn, Richard Russell, Brian Eno (addiz.)
FormatiCD, digitale
Damon Albarn - cronologia
Album precedente
(2012)
Album successivo
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[1] 4/5 stelle

Everyday Robots è un album discografico del musicista britannico Damon Albarn, frontman di Blur e Gorillaz. L'album è stato pubblicato nel maggio 2014.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato registrato in diversi studi nel periodo 2011-2013; in particolare è stato registrato in Inghilterra, precisamente a Portobello Road e a Ladbroke Grove, mentre negli Stati Uniti sono state condotte delle sessioni a New York.

La produzione è stata curata dallo stesso Albarn con Richard Russell e con il lavoro addizionale di Brian Eno. Al lato artistico dell'album hanno contribuito anche Natasha Khan (Bat for Lashes) e il Leytonstone City Mission Choir.

Ben cinque sono stati i brani estratti dall'album e pubblicati come singoli prima della pubblicazione dello stesso album: Lonely Press Play (febbraio 2014), la title-track Everyday Robots (3 marzo 2014), Hollow Ponds, Mr Tembo e Heavy Seas of Love (questi ultimi tre nell'aprile 2014 a distanza di pochi giorni l'uno dall'altro).

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Everyday Robots – 3:57
  2. Hostiles – 4:09
  3. Lonely Press Play – 3:42
  4. Mr Tembo (feat. The Leytonstone City Mission Choir) – 3:43
  5. Parakeet – 0:43
  6. The Selfish Giant (feat. Natasha Khan) – 4:47
  7. You and Me (feat. Brian Eno) – 7:05
  8. Hollow Ponds – 4:59
  9. Seven High – 1:00
  10. Photographs (You Are Taking Now) – 4:43
  11. The History of a Cheating Heart – 4:00
  12. Heavy Seas of Love (feat. Brian Eno & The Leytonstone City Mission Choir) – 3:44
Tracce aggiuntive iTunes
  1. Father's Daughter's Son – 3:39
  2. Empty Club – 3:16

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Posizione
raggiunta
Official Albums Chart (Regno Unito) 2[2]
Billboard 200 (Stati Uniti) 32[3]
FIMI (Italia) 10[4]
IRMA (Irlanda) 3[5]
Media Control (Germania) 7[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica