Evelin Jahl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Evelin Schlaak-Jahl
Nazionalità Germania Est Germania Est
Altezza 179 cm
Peso 84 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Lancio del disco
Record
Disco 71,50 m (1980)
Società ASK Vorwärts Potsdam
Ritirata 1981
Carriera
Nazionale
1973-1981 Germania Est Germania Est
Palmarès
Giochi olimpici 2 0 0
Europei 1 0 0
Europei juniores 1 0 0
Universiadi 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate all'11 agosto 2010

Evelin Schlaak-Jahl (Annaberg-Buchholz, 28 marzo 1956) è un'ex discobola tedesca, vincitrice della medaglia d'oro alle Olimpiadi di Montreal 1976 e Mosca 1980.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1973 a Duisburg vinse i campionati Europei per juniores, stabilendo anche il nuovo primato mondiale della categoria con m. 60,00, di ben un metro e mezzo superiore al precedente (m. 58,50).

Nel 1974 ottenne un lancio massimo di m.63,32, nel 1975 di m.63,44: un paio d'annate interlocutorie per lei, quindi.

Durante la finale olimpica di lancio del disco a Montreal nel 1976, creò invece grande sorpresa, quando pur era nettamente sfavorita di fronte alla campionessa olimpica e primatista mondiale in carica, la fortissima sovietica Faina Melnik: la staccò subito con un ottimo primo lancio di m.69,00, stabilendo così un ulteriore primato personale (aveva m. 68,70) oltreché il nuovo record olimpico, e relegando al secondo posto la bulgara Maria Vergova ed al quarto addirittura la citata Melnik, ritenuta sino a quel momento una vera "invincibile".

Nel 1978 vinse pure il titolo europeo, con m.66.98; inoltre, stabilì un suo primo record mondiale assoluto con m. 70,72, riuscendo poi a mantenerlo insuperato fino al 1980; in tale anno, anzi, addirittura lo migliorò un'altra volta, progredendo fino a m. 71,50.

Giusto nel 1980, confermandosi di nuovo la "numero uno" del pianeta, Evelin Schlaak (allora sposata Jahl) a Mosca difese vittoriosamente il suo titolo di Campionessa olimpica, superando ancora la Vergova - che gareggiò col cognome da maritata, Petkova -, grazie ad un ulteriore nuovo record delle Olimpiadi, stavolta di m. 69,96.

In tale occasione, poi, notevole davvero il fatto che, fra tutte le concorrenti, la pur alla vigilia non favorita Evelin abbia ottenuto addirittura i QUATTRO più lunghi e migliori lanci dell'intera gara, cosa che ne conferma il grande valore competitivo...

A livello agonistico, insieme a Nina Romashkova è stata certamente la miglior discobola mondiale dell'intero Novecento, come i suoi notevoli risultati dimostrano in abbondanza.

Pari a lei nel Ventesimo secolo è stata, giustappunto, la sola Nina Romashkova-Ponomareva, brava Russa capace, proprio come la Schlaak, sia di trionfare in due Olimpiadi (Helsinki 1952, Roma 1960), sia di vincere pure un campionato d'Europa sia, perfino, di stabilire il primato del mondo assoluto (m.53,61, nel suo caso).

Molto particolare, poi, lo stile di lancio di Evelin Schlaak: energico, armonioso, perfino elegante, ben coordinato e rapidissimo, certo; ma, pure, caratterizzato da una rotazione iniziale di tipo inconsueto, avente quale perno il tallone sinistro anziché la punta dello stesso piede, come fa invece qualunque normale discobolo: lo si potrebbe definire, all'incirca, una sequenza punta-tacco-punta estremamente veloce (messa in buona evidenza dai filmati, anche in Rete), non certo facile da realizzare ma, davvero, ben assimilata nel caso della straordinaria (l'aggettivo pare meritato) discobola Evelin, come le medaglie pregiate vinte da lei testimoniano più che a sufficienza.

Da ultimo, però "last but not least" diremmo proprio, sovente ha dimostrato una bella e molto apprezzabile carica umana, col suo sincero piangere di gioia tra le compagne di squadra dopo una vittoria importante: ad esempio, sia dopo il primato mondiale juniores a Duisburg nel 1973, sia dopo la certezza della seconda medaglia d'Oro alle Olimpiadi, a Mosca; tanto le fotografie quanto i filmati (pure in Rete) lo possono dimostrare. Basta, con Google, cercar le tre semplici parole: Evelin adds discus, ed ecco sùbito pronto un buon chiaro filmato !

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Misura Note
1973 Europei juniores Germania Ovest Duisburg Lancio del disco Oro Oro 60,00 m
1976 Olimpiadi Canada Montreal Lancio del disco Oro Oro 69,00 m Record olimpico
1978 Europei Cecoslovacchia Praga Lancio del disco Oro Oro 66,98 m
1979 Universiadi Messico Città del Messico Lancio del disco Argento Argento 63,00 m
1980 Olimpiadi URSS Mosca Lancio del disco Oro Oro 69,96 m Record olimpico

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]