Epsilon Indi (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Epsilon Indi
Paese d'origine Italia Italia
Genere Neoprogressive
Musica sperimentale
Colonna sonora
Periodo di attività musicale 1987 – in attività
Etichetta Cantoberon Multimedia, Angel Records, Epsilon Records, il manifesto
Gruppo attuale Sergio De Vito, Alex Romagnoli, Antonio Leoni, Simone Bertugno, Giulio Caneponi, Alessandro Bruno
Album pubblicati 11
Studio 4
Colonne sonore 6
Raccolte 1
Sito ufficiale

Gli Epsilon Indi sono un gruppo musicale fondato a Roma nel 1987, e cui sonorità variano dal neoprogressive, passando per la musica elettronica e la musica sperimentale. Prendono il loro nome da Epsilon Indi, una stella della costellazione dell'Indiano tra le più vicine alla Terra[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

1990-1999[modifica | modifica wikitesto]

Gli Epsilon Indi nascono dalla fusione tra una compagnia di teatro-danza e un gruppo musicale. La formazione ufficiale del gruppo non è mai la stessa, la band è assimilabile a una sorta di Factory, dove la produzione artistica non è limitata alla sola musica, ma anche allo sviluppo di video, coreografie di danza, pittura, scultura, scenografia, grafica che portano al compimento di un progetto comune.

  • 1990 - 'È meglio che la luce rimanga spenta', colonna sonora per lo spettacolo di teatrodanza con coreografie di Patrizia Cavola, Annarita Corsi, Simona Di Giacomo, Ivan Truol, Antonella Ventura.
  • 1990 - 'Bianco sole', colonna sonora per lo spettacolo della Compagnia Atacama di cui fanno parte Patrizia Cavola e Ivan Truol.
  • 1992 - 'A distant return', primo album della band, prodotto dalla Angel Records[1].
  • 1993 - 'A sud del cuore', seconda audiocassetta degli Epsilon Indi che contiene la colonna sonora dello spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama.
  • 1994 - 'The stolen silence', terzo album degli Epsilon Indi prodotto dalla Epsilon Records[1].
  • 1996 - 'Il mondo alla rovescia' colonna sonora per il film di Isabella Sandri.
  • 1997 - 'Dal sud' colonna sonora per lo spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama.
  • 1997 - 'Giro di lune tra terra e mare' quarto album della band contenente la colonna sonora per il film di Giuseppe Gaudino in concorso nel 1997 alla 54ª Mostra del Cinema di Venezia, per cui gli Epsilon Indi pubblicano un cd con distribuzione limitata alla sola mostra del cinema. Il film è inoltre vincitore di numerosi premi tra cui la Grolla d'oro per il miglior regista a Saint Vincent, il tiger Award come miglior film al 27° International Film Festival di Rotterdam nel 1998 e il Premio Qualità del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
  • 1997 - 'Gli spiriti delle mille colline' colonna sonora per il documentario di Isabella Sandri, visibile a Venezia '97 nella sezione Settimana Internazionale della Critica.
  • 1997 - 'Progressivamente' una raccolta di vari artisti a cura di Guido Bellachioma in cui gli Epsilon Indi partecipano con la quinta traccia Crashing dreams.
  • 1998 - 'Sguardo rubato (spettacolo di danza urbana)' colonna sonora dello spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama.
  • 1998 - 'Gaundri Music', quinto cd degli Epsilon Indi, il cui titolo deriva dai nomi di Giuseppe Gaudino (GAU) e di Isabella Sandri (NDRI), oltre a una storpiatura fonetica della parola inglese Country music. L'album contiene le melodie utilizzate per il film Giro di Lune tra Terra e Mare.
  • 1999 - 'La casa dei limoni' di Isabella Sandri e Giuseppe Gaudino un documentario co-prodotto dalla Rai con le musiche degli Epsilon Indi[1].
  • 1999 - 'Crystal Soup' il sesto album della band, prodotto da il manifesto. Nella confezione è compreso anche un CD-ROM interattivo. Non esiste una copertina ufficiale poiché piegando le pagine del libretto si possono ottenere 4 copertine differenti.

2000-2009[modifica | modifica wikitesto]

  • 2000 - 'Quando una donna non dorme' colonna sonora del film di Nino Bizzarri. Film vincitore del Premio Qualità del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
  • 2000 - 'Animali che attraversano la strada' colonna sonora del film di Isabella Sandri, presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2000.
  • 2001 - 'La Cama', colonna sonora dell'omonimo spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama da cui è stato autoprodotto un cd distribuito durante lo spettacolo.
  • 2001 - 'I quaderni di Luisa' colonna sonora del documentario di Isabella Sandri.
  • 2001 - 'Scalamara' colonna sonora del film di Giuseppe Gaudino.
  • 2001 - 'Amore 101, 102,103…' colonna sonora del cortometraggio di Giuseppe Gaudino, che ha ottenuto la menzione Speciale al Torino Film Festival e invitato al 31° International Film Festival di Rotterdam.
  • 2001 - 'Spot contro la tortura di Amnesty International' per la regia di Giandomenico Curi, più altri brani utilizzati a titolo gratuito dalla stessa organizzazione.
  • 2002 - 'O Ciuna' colonna sonora del film documentario di Giuseppe Gaudino, presentato al Festival Internazionale del Cinema Giovani di Torino.
  • 2003 - 'Materiali a confronto' colonna sonora del documentario di Giuseppe Gaudino presentato alla 60ª Biennale di Venezia, sezione Nuovi territori.
  • 2003 - 'La zattera di sabbia' colonna sonora del documentario di Isabella Sandri.
  • 2004 - 'Maquillas' colonna sonora del film documentario prodotto dalla Fandango di Isabella Sandri e Giuseppe Gaudino che vince il “Premio Cipputi” al Torino Film Festival.
  • 2004 - 'Istruzioni per rendersi infelici' colonna sonora per lo spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama.
  • 2005 - 'Ma non c'è nessun biondo?' collaborazione al progetto dell'associazione AIKO, che ha come obiettivo dare voce a persone che per la loro disabilità psichica hanno perso la possibilità di vivere le relazioni con gli altri. Gli Epsilon Indi propongono due brani inediti: Il Pensatoio e L'angelo, insieme all'attore Luigi Lo Cascio.

…Ma non c'è nessuno biondo? è doppio cd musicale che arriva dopo cinque anni di lavoro ed è composto da 21 brani, dove i testi degli utenti del centro sono stati musicati da numerosi artisti. Tra i partecipanti: Subsonica, P.G.R., Sud Sound System, Franco Battiato, Aires Tango, Epsilon Indi, l'attore Luigi Lo Cascio. Con il patrocinio del comune di Roma e dell'assessorato alle politiche sociali l'11 giugno 2006 il disco viene stato presentato a Roma, alla Casa del Jazz, con uno spettacolo di musica, video, lettura di testi. Lo scopo è stato quello di raccogliere fondi e finanziare altre iniziative simili. Il cd è distribuito da Materiali Sonori Associated a livello nazionale.

  • 2006 - 'Caos' colonna sonora per lo spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama.
  • 2006 - 'L'ambito' colonna sonora per lo spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama.
  • 2009 - 'Radiodrammi su Radiorock.to', gli Epsilon Indi lavorano ad una serie di radiodrammi in podcast con l'attrice Patrizia Hartman. Uscita prevista in cd nel 2012.

2010- in corso[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 - 'Esposta' colonna sonora per lo spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama.
  • 2010 - 'Per questi stretti morire (cartografia di una passione)' colonna sonora per il film-documentario di Isabella Sandri e Giuseppe Gaudino, che viene presentato alla Mostra del Cinema di Venezia - Venezia 67. Da questo lavoro viene realizzato il settimo cd ufficiale della band, prodotto da Cantoberon Multimedia e distribuito durante l'evento.
  • 2010 - Inizio della lavorazione per il loro nuovo album.
  • 2011 - 'Shine' primo Videoclip uscito in anteprima, in attesa della pubblicazione del nuovo album.
  • 2012 - 'Wherein we are water' ottavo album degli Epsilon Indi, prodotto dalla Cantoberon Multimedia. Un concept album il cui tema predominante è l'Acqua. Per la prima volta i testi delle canzoni sono in inglese.
  • 2013 - 'Galleggio, Annego, Galleggio' colonna sonora per lo spettacolo di teatrodanza della Compagnia Atacama.
  • 2015 - 'Per Amor Vostro' colonna sonora per il film drammatico di Giuseppe M. Gaudino, in concorso alla 72ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, dove Valeria Golino ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile.

Membri attuali[modifica | modifica wikitesto]

Membri del passato[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabio Palmieri: classical guitar, electric guitar, acoustic guitar (1992-1999)
  • Armando Rossetti: tastiere (1992-1999)
  • Marco Ramacciotti: midi horn, sax tenore (1992-1994)
  • Ale Sordi: percussioni (1992-1994)
  • Bassidou Compaoré: voce, percussioni (1992-1999)
  • Marco Testoni: percussioni (1992)
  • Mauro Monte: tastiere (1992)
  • Franco Patimo: cymbals (1994)
  • Ernesto Ranfi: double bass (1994)
  • Cathy Stevens: viola (1994)
  • Luca Venitucci: accordeon (1994)
  • Katya Sanna: voce (1994)
  • Fulvio Biondo: tastiere (1994)
  • Francesco Baldi: violino (1994-1999)
  • Angelo Spizzichino: violino (1994-1999)
  • Anna Maria Kunkar: violino (1994-1999)
  • Giorgia Franceschi: viola (1994)
  • Francesca Ienuso: viola (1994)
  • Marco Onofri: String (1994)
  • Emma Giannotti: voce (1995-1998-1999)
  • Pietro Bardoleschi: percussioni (1995)
  • Carlo Camilloni: percussioni (1995)
  • Maurizio Siciliani: acoustic guitar (1998-1999)
  • Stefano Mostocotto: batteria (1999)
  • Massimo Marracini: batteria, vibrafono, xilofono (1999)
  • Renato Ciunfrini: clarinetto (1995-1998-1999)
  • Stefania Anzellotti: voce (1998-2011)
  • Elena Sansonetti: voce (1999)
  • Paolo Botti: viola (1995-1999)
  • Marco Schiavoni: accordeon (1999)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 1992 - 2CD A Distant Return
  • 1993 - MC A Sud del Cuore
  • 1994 - CD Stolen Silence
  • 1997 - CD Tra Terra e Mare
  • 1998 - CD Gaundri Music
  • 1999 - CD + CD-ROMCrystal Soup
  • 2010 - CD Per Questi Stretti Morire
  • 2012 - CD Wherein We Are Water
  • 2015 - CD Per amor vostro

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 - CD Progressivamente

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995 - Il Mondo alla Rovescia
  • 1997 - Giro di Lune tra Terra e Mare
  • 1997 - Gli Spiriti delle Mille Colline
  • 1999 - La Casa dei Limoni
  • 2000 - Animali che attraversano la strada
  • 2000 - Quando una donna non dorme
  • 2000 - Aldis Amore 101, 102, 103...
  • 2001 - Scalamara (prodotto da Nanni Moretti per i Diari della Sacher)
  • 2001 - I Quaderni di Luisa (prodotto da Nanni Moretti per i Diari della Sacher)
  • 2002 - O'Ciuna
  • 2003 - Materiali a Confronto
  • 2003 - La Zattera di Sabbia
  • 2003 - Scalo a Baku
  • 2004 - Maquilas
  • 2010 - Per questi stretti morire (Cartografia di una passione)
  • 2015 - Per Amor Vostro

Colonne sonore per la danza[modifica | modifica wikitesto]

  • 1990 - È Meglio che la Luce Rimanga Spenta
  • 1990 - Bianco Sale
  • 1993 - A Sud del Cuore
  • 1997 - Dal Sud
  • 1998 - Sguardo Rubato
  • 2001 - La Cama
  • 2004 - Istruzioni per Rendersi Infelici
  • 2006 - Caos
  • 2008 - L'ambito
  • 2010 - Esposta
  • 2013 - Galleggio, Annego, Galleggio
  • 2015 - Come un bambino abbandonato nello specchio dell'armadio

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 - The Temple and the Snail
  • 2001 - For the Last Time
  • 2001 - The Forsaking
  • 2001 - Crystal Soup
  • 2001 - Dreamfall Weaver
  • 2006 - Il Pensatoio
  • 2011 - Shine
  • 2012 - Unreal

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 - RDC AWARDS Premio Colonna Sonora a Epsilon Indi
  • 2016 - Bari International Film Festival - Premio Ennio Morricone - Migliori musiche a Epsilon Indi
  • 2016 -Nomination ai Nastri d'Argento 2016 Premio migliore colonna sonora Epsilon Indi (Per amor vostro)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Antonello Cresti, Solchi Sperimentali Italia. 50 anni di italiche musiche altre, CRAC Edizioni, 2015, ISBN 978-88-97389-24-8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonello Cresti, Solchi Sperimentali Italia. 50 anni di italiche musiche altre, CRAC Edizioni, 2015, ISBN 978-88-97389-24-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]