Episodi di The 100 (quarta stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: The 100.

La quarta stagione della serie televisiva The 100, composta da 13 episodi, è stata trasmessa negli Stati Uniti dall'emittente The CW dal 1º febbraio 2017.[1]

In Italia verrà trasmessa dal 24 settembre 2017 su Premium Action.[2]

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Echoes Echi[3] 1º febbraio 2017 24 settembre 2017
2 Heavy Lies the Crown Pesante giace la corona 8 febbraio 2017 1° ottobre 2017
3 The Four Horseman 15 febbraio 2017 8 ottobre 2017
4 A Lie Guarded 22 febbraio 2017 15 ottobre 2017
5 The Tinder Box 1º marzo 2017 22 ottobre 2017
6 We Will Rise 15 marzo 2017 29 ottobre 2017
7 Gimme Shelter 22 marzo 2017 5 novembre 2017
8 God Complex 29 marzo 2017 12 novembre 2017
9 DNR 26 aprile 2017 19 novembre 2017
10 Die All, Die Merrily 3 maggio 2017 26 novembre 2017
11 The Other Side 10 maggio 2017 3 dicembre 2017
12 The Chosen 17 maggio 2017 10 dicembre 2017
13 Praimfaya 24 maggio 2017 17 dicembre 2017

Echi[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la cancellazione di A.L.I.E., le cose non vanno come tutti speravano: chi si è risvegliato ha trovato a Polis solo morti e distruzione. I terrestri accusano subito Clarke e il suo popolo, mentre la Nazione del Ghiaccio vuole imporsi come clan dell'ultimo comandante Ontari. Viene anche ritrovato il re Roan ancora vivo ma ferito gravemente. Abby vorrebbe curarlo, ma la tribù del Ghiaccio non glielo permette, e per il momento è Echo a prendere il comando. Con un espediente, Clarke e Abby riescono ad avvicinarsi al re e a curare la ferita. Ripresosi, Clarke gli racconta cosa le ha detto A.L.I.E. sui reattori che stanno collassando in tutto il mondo, e lo convince ad assumere il ruolo di re a tutti gli effetti, gli affida la Fiamma e gli fa promettere di rispettare il patto fatto da Lexa, ossia di ammettere gli Skaikru come 13° clan della coalizione. In cambio, avrà protezione mentre cercheranno il modo di fermare le radiazioni.

  • Ascolti USA: telespettatori 1.210.000[4]

Pesante giace la corona[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ad Arkadia, Raven e gli altri cercano un modo per mettere tutti al riparo dalle radiazioni che presto arriveranno a livelli letali. Monty ha l'intuizione che la stazione Alfa dell'Arca caduta sulla terra sia il posto più sicuro, ma deve essere riparata e allestita per farci entrare almeno 500 persone e sfamarle per almeno 5 anni. Per questo, dovranno fare provviste e recuperare il generatore idroelettrico nella stazione agricola, che era caduta sul territorio della Nazione del Ghiaccio. Bellamy raduna una squadra di recupero e parte per cercare il generatore, ma arrivati alla stazione agricola si accorgono che è abitata dai terrestri. Con il lasciapassare che ha dato loro Roan possono entrare, ma scoprono che la stazione è utilizzata come prigione per tenere in schiavitù donne, bambini e anche alcuni loro amici che pensavano morti. Bellamy decide quindi di sacrificare il generatore, facendolo esplodere per liberare gli schiavi, pensando che Raven possa poi trovare un'altra soluzione per generare acqua. Intanto, Abby e Kane cominciano una relazione, mentre Roan accetta la sfida lanciatagli da un nuovo ambasciatore e vuole combattere contro il parere di Abby, dato che non si è ancora ripreso appieno dalle ferite. Echo lo prega di far combattere lei al suo posto, ma Roan si oppone: per essere accettato come re e custode della Fiamma non deve tirarsi indietro nel combattimento. Quando il gruppo di recupero torna all'Arca senza generatore, Raven ipotizza che potranno salvarsi solo un centinaio di persone. Intanto, Clarke decide di dire a tutti la verità sulle radiazioni che presto li uccideranno, per spronarli a lavorare di più e riparare velocemente la stazione.

The Four Horseman[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ad Arkadia arriva Nyko, chiedendo aiuto per Luna e alcuni degli ultimi rimasti della sua gente, i quali stanno morendo dopo aver mangiato pesci radioattivi. Raven incrocia i dati e si accorge che in realtà sono rimasti solo due mesi prima che comincino le piogge acide ed è quindi ora che sia fatta una lista con i nomi. Jaha propone a Clarke e Bellamy di cercare con lui un luogo dove potrebbero salvarsi tutti: il rifugio costruito dalla Seconda Alba, un gruppo di fanatici che predicarono la fine del mondo. Partono così alla ricerca del rifugio, ma lo trovano non sigillato e quindi inutilizzabile. Intanto a Polis la Fiamma viene rubata da Gaia, figlia di Indra. Dopo un diverbio con Octavia e la madre, Gaia le aiuta a nasconderla, sostituendola con quella finta della sua collana: un gruppo di terrestri ha infatti invaso il tempio con l'intento di distruggerla. Credendo di esserci riusciti, i terrestri abbandono il luogo sacro. Octavia affida a Gaia la vera Fiamma, dato che quest'ultima è una custode, ma fa credere a Roan che in realtà sia stata distrutta. Nel frattempo, Murphy entra ad Arkadia per rubare un po' di cibo, e sente di nascosto una conversazione, scoprendo che sta per arrivare una tempesta di radiazioni. Aiuta Abby rubando delle medicine a Raven che, avendo il compito di razionare le scorte, non aveva voluto usarle per curare gli uomini di Luna. Poi ritorna da Emori e le spiega che dovranno tornare ad Arkadia per potersi salvare. Alla fine della puntata, Clarke scrive la lista e al numero 99 mette il nome di Bellamy, lasciando libero il centesimo posto: per il senso di colpa, non ha coraggio di inserirsi tra chi deve sopravvivere. Sarà Bellamy a scrivere il nome dell'ultima persona che entrerà nella stazione Alfa: Clarke Griffin.

A Lie Guarded[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Clarke tenta di tenere nascosta la lista dei 100 che si salveranno ma Jasper la trova e vorrebbe dire la verità a tutti, ma viene imprigionato fino a quando Monty, che lo vede sempre più autolesionista decide di annunciare a tutti i nomi della lista. Interviene Jaha che la distrugge e promette che al momento opportuno i 100 saranno sorteggiati, intanto tutti dovranno contribuire a sigillare e mettere in sicurezza la stazione Alfa. A Polis intanto Kane ha una discussione con Octavia, che sembra abbia perso di vista la sua vera natura per diventare una spietata assassina e la invita a tornare ad Arkadia perché teme che il suo comportamento li danneggi. Prima di partire scopre che Roan e la nazione del ghiaccio vogliono impossessarsi dell'Arca rompendo gli accordi e imprigionano Kane e Bellamy. Si allontana per avvertire Clarke ma viene seguita dalla scorta di Roan e durante una colluttazione viene ferita e data per morta. Intanto Abby, Luna, Raven, Emori e Murphy raggiungono l'isola di A.L.I.E., ma scoprono che i droni che sorvegliavano il laboratorio sono ancora attivi. Raven riesce a disattivarli e arrivano così al laboratorio.

The Tinderbox[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Octavia è ancora viva e, sulla via di ritorno verso casa, viene soccorsa da un terrestre, Ilian, che la porta ad Arkadia. Qui viene curata da Clarke e può avvertire tutti dell'imminente attacco da parte della Nazione del ghiaccio. Clarke riesce a raggiungere un patto con re Roan che non vuole uccidere gli Skaikru ma prendere l'Arca per salvare la sua gente. L'accordo prevede che riescano a trovare un modo per condividerla, ma da lontano sentono un boato: Ilian per vendicarsi della città della luce che gli ha distrutto la famiglia ha incendiato l'Arca, che viene così distrutta. Intanto si scopre che Raven ha un ictus, conseguenza dell'impulso elettromagnetico che era servito per liberarsi del chip di A.L.I.E. Quando si riprende capisce che le sue funzioni cerebrali sono molto potenziate poiché parte della mente di Becca, contenuta nel chip, è rimasta impressa nel suo cervello. Ora sa come combinare le particolarità del sangue nero con il loro RNA. Il problema è che la combinazione elaborata da Becca funziona a gravità zero e quindi nello spazio. Per loro fortuna nel laboratorio di Becca si trova un razzo e Raven chiede ad Abby di andare insieme per poter trovare il modo di testare il sangue nero e salvare tutti.

We Will Rise[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Clarke, Bellamy e Roan partono per l'isola di A.L.I.E. per portare gli ultimi barili di idrazina a Raven, ma durante il tragitto gli uomini di Roan si ribellano al re considerato ormai un fantoccio della Skaikru, e il carico si riduce di un barile. Raven intanto fa molte simulazioni del viaggio che dovrà fare con il razzo e grazie all'aiuto di Murphy e Luna riesce a simulare un viaggio che vada a buon fine. Ad Arkadia tutti vorrebbero la morte di Ilian e Octavia, ancora sconvolta per la morte di Lincoln, capeggia la folla contro Kane che protegge il ragazzo. Kane e Jaha riescono a dissuaderla facendole ricordare che Lincoln è morto per mano di un assassino e lei non lo è. Octavia piange e sconvolta esce dal campo seguita dallo stesso Ilian.

Gimme Shelter[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La pioggia acida arriva ad Arkadia e Bellamy, Kane e gli altri sono costretti a mettersi al riparo. Bellamy e Kane sentono un uomo alla radiolina che chiede aiuto per il figlio ferito e Bellamy parte ad aiutarli ma purtroppo non riuscirà a salvarli dalla pioggia acida. Octavia, intanto, vede Ilian che la segue e, dopo una breve colluttazione, i due vengono interrotti dalla pioggia acida e sono quindi costretti a rifugiarsi in una grotta, dove Ilian proverà a confrontarsi ma Octavia non vuole e arriva addirittura a tentare il suicidio, venendo però fermata da Ilian; successivamente i due fanno l'amore. Clarke, Abby, Murphy, Emori e Roan sono invece al laboratorio di Becca. Perso il barile di idrazina non possono più andare nello spazio, così Abby pensa che potrebbe utilizzare il midollo spinale di Luna per testare la cura del sangue nero, ma bisogna usare un essere umano come cavia. Emori, pensando che sarà lei la prescelta, vorrebbe scappare ma approfitta dell'arrivo di Baylis, un terrestre che la attacca, affermando che egli ha fatto del male alla sua famiglia e a lei. Clarke e gli altri decidono di usarlo come cavia. Alla fine Emori rivela a Murphy che Baylis non è l'uomo che ha fatto male alla sua famiglia e l'ha detto solo per fargli fare da cavia.

God Complex[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

DNR[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Die All,Die Merrily[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

The Other side[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi chiusi nel bunker, Abby e Bellamy riescono a convincere Clarke a contattare via radio Marcus e per loro sorpresa a rispondere è Octavia, la vincitrice. Octavia è riuscita ad accordarsi con i terrestri sullo spazio nel bunker, 100 persone di ogni clan entreranno garantendo così la sopravvivenza ad ogni gruppo. Bellamy è d'accordo ma Thelonious per evitare che apra le porte lo fa imprigionare e sorvegliare da Murphy. Grazie ad Abby si libera e apre le porte, ormai è deciso, ogni clan deve scegliere chi salvare. Al camp Jaha, Monty convince solo Harper a scappare, gli altri decidono di lasciarsi morire, mentre Raven con l'aiuto della sue allucinazioni cerca di provare a guarire..

The Chosen[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Primfaya[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Rick Porter, "'The Flash', 'The 100' and even 'Crazy Ex-Girlfriend' renewed: All 11 CW series picked up for 2016–17, in TV by the Numbers, 11 marzo 2016. URL consultato il 7 febbraio 2017.
  2. ^ [1]
  3. ^ mediasetpremium.it, http://www.mediasetpremium.it/guidatv/serie-tv/the-100-iv_F307874401000103.html .
  4. ^ (EN) Rick Porter, 'The Goldbergs' rerun adjusts up: Wednesday final ratings, su TV by the Numbers, 2 febbraio 2017. URL consultato l'08 febbraio 2017.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione