Enrico Suso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beato Enrico Suso
Enrico Suso, incisione lignea, XV secolo
Enrico Suso, incisione lignea, XV secolo

domenicano

Nascita Überlingen 1295 circa
Morte Ulma 1366
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 1831
Ricorrenza 2 marzo

Enrico Suso, chiamato anche Amandus, nome adottato nei suoi scritti, e Heinrich Seuse in tedesco (Überlingen, 21 marzo 1295 circa – Ulma, 25 gennaio 1366), è stato un mistico tedesco. Proclamato beato nel 1831 da papa Gregorio XVI, è festeggiato il 2 marzo.

Pensiero mistico[modifica | modifica wikitesto]

La mistica di Suso è fortemente influenzata da quella di Meister Eckhart.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Opere spirituali del beato Enrico Susone; versione, introduzione a cura del p. Bernardino De Blasio, Alba, Edizioni Paoline, 1971;

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 aprile 1831 papa Gregorio XVI confermò con decreto, l'approvazione del culto del beato Enrico Suso ( Il suo elogio si legge nel Martirologio romano al 2 marzo:

« A Ulm nella Svevia in Germania, beato Enrico Suso, sacerdote dell’Ordine dei Predicatori, che sopportò pazientemente innumerevoli difficoltà e malattie, scrisse un trattato sull’eterna sapienza e predicò con assiduità il dolcissimo nome di Gesù. »

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN17218027 · LCCN: (ENn50011517 · ISNI: (EN0000 0001 2319 9321 · GND: (DE118613510 · BNF: (FRcb11887657n (data) · ULAN: (EN500027614 · NLA: (EN35766600