Egisto (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Egisto è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4][5][6][7].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Egisto e Clitennestra si apprestano ad uccidere Agamennone in un dipinto di Pierre-Narcisse Guérin

Deriva dal nome greco Αἴγισθος (Aigisthos), latinizzato in Aegisthus; riguardo alla sua etimologia, è frequente un avvicinamento ai termini αιγας (aigas, "capra") o αἰγίς (aigis, "egida", "scudo [di pelle di capra]", da cui anche Egidio)[2][6], col possibile significato di "allevato da una capra", "pasciuto dalle capre"[1][2][6][8], ma altre fonti bollano queste ipotesi come paretimologie[5]. Si tratterebbe invece, più verosimilmente, di una forma abbreviata di Αίγισθένης (Aighisthenes), un nome composto da due elementi di cui il secondo è certamente σθένος (sthenos, "forza"); per il primo, di più difficile interpretazione, sono stati proposti αἶγες (aîges, "onde") oppure l'αἰγί di αἰγίλωψ (aigílōps, "quercia"), entrambi però accostamenti problematici[3][4][5][7].

È un nome di tradizione classica e letteraria, portato nella mitologia greca da Egisto, figlio di Tieste e di Pelopia, ripreso in epoca rinascimentale; lui e la sua amante Clitennestra uccisero il di lei marito Agamennone, venendo per questo assassinati dai suoi figli, Oreste ed Elettra[3][4][5][6][7][8]; nonostante la caratterizzazione marcatamente negativa del personaggio, il successo delle opere in teatrali e letterarie in cui appare ne ha assicurato l'adozione[5].

In Italia, è maggiormente attestato in territorio toscano[3][7], anche se non gode di ampia diffusione[4].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Il nome è adespota, cioè non ha alcun santo patrono[5][9]; l'onomastico può essere pertanto festeggiato il 1º novembre, festa di Ognissanti[9].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Accademia della Crusca, p. 632.
  2. ^ a b c d De Grandis, pp. 138, 139.
  3. ^ a b c d e f Galgani, pp. 236, 237.
  4. ^ a b c d e La Stella T., pp. 122, 123.
  5. ^ a b c d e f g h Tagliavini, pp. 398-399.
  6. ^ a b c d Burgio, p. 138.
  7. ^ a b c d e f De Felice, p. 154.
  8. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 95.
  9. ^ a b Egisto, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 1º luglio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi