Edward D. Wood Jr.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Edward Davis Wood Jr. (Poughkeepsie, 10 ottobre 1924Hollywood, 10 dicembre 1978) è stato un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, attore e montatore statunitense.

È divenuto famoso dopo la morte per essere stato definito da diversi critici come "il peggior regista di tutti i tempi".[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una breve esperienza teatrale nell'immediato dopoguerra con il lavoro The Casual Company, che ebbe poco successo di pubblico, fondò con mezzi di fortuna una propria casa di produzione cinematografica e realizzò il cortometraggio western Streets of Laredo.

I film di Edward D. Wood Jr. erano generalmente caratterizzati dalla mancanza di mezzi, da una trama approssimativa e dalla rapidità di realizzazione (spesso di pochi giorni), ma ciò che lo muoveva era la grande passione per il cinema. Nel 1951 realizzò il suo secondo cortometraggio, The Sun Was Setting, di genere drammatico ma dalle caratteristiche simili al precedente.

Il suo primo lungometraggio fu il semiautobiografico Glen or Glenda, il cui tema di fondo era il travestitismo (Wood era un crossdresser e aveva un feticismo per i golfini d'angora da donna).

Iniziò con questo film il rapporto fra Ed Wood e l'attore Bela Lugosi, in quel momento sulla via del declino che per motivi economici e di salute era costretto ad accettare ruoli marginali. Wood trasse un vantaggio pubblicitario dalla partecipazione di Lugosi ai suoi film, ma comunque tra i due il rapporto si trasformò in una profonda amicizia. Tra i film realizzati dal sodalizio Wood-Lugosi si ricordano La sposa del mostro (Bride of the Monster, 1955) e Plan 9 from Outer Space (1959), forse il suo lavoro più celebre.

Per gravi problemi economici il regista si dedicò poi alla realizzazione di film softcore e in seguito girò anche alcune pellicole pornografiche. Ed Wood, già in pessime condizioni economiche e di salute a causa dell'alcool, morì il 10 dicembre 1978 a soli 54 anni, per un attacco cardiaco.

È considerato uno dei padri del genere dei B-movies, ed è tornato alla ribalta grazie al film Ed Wood, di Tim Burton con Johnny Depp nella parte del regista e con Martin Landau nei panni di Bela Lugosi, liberamente tratto dalla biografia del regista firmata da Rudolph Grey.

Sebbene molti critici lo abbiano definito "il peggior regista mai esistito", i suoi lavori sono stati recentemente rivalutati da alcuni e lo stesso Tim Burton ha dichiarato di stimarlo.[2]

Servizio Militare[modifica | modifica wikitesto]

Wood viene arruolato nel 1942 negli United States Marine Corps, all'età di soli 18 anni, qualche mese dopo l'Attacco a Pearl Harbor. Raggiunge il grado di Caporale prima di essere dimesso, e partecipa alla Battaglia di Tarawa, perdendo due denti frontali e venendo colpito diverse volte alla gamba da un Mitragliatore. Wood dichiara anni dopo che la paura di venire ferito era maggiore di quella di essere ucciso.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Il cartellone pubblicitario di Plan 9 from Outer Space, ritenuto il "capolavoro" di Ed Wood.

Regia[modifica | modifica wikitesto]

Regia Postumi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Harry and Michael Medved The Golden Turkey Awards, 1980, Putnam, ISBN 0-399-50463-X.
  2. ^ Thompson, Bob, "Beyond the Fringe", in Toronto Sun, October 4 1994.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN56804318 · ISNI: (EN0000 0000 8136 1123 · LCCN: (ENn93063019 · GND: (DE119263319 · BNF: (FRcb13977987n (data)