Domenico Schiavi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Domenico Schiavi (Tolmezzo, 31 gennaio 17182 gennaio 1795) è stato un architetto italiano. Ha seguito il progetto o la ristrutturazione di numerosi luoghi di culto in provincia di Udine, tra le quali la chiesa di Collalto di Tarcento, dedicata a San Leonardo Abate[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Domenico Schiavi apparteneva ad una famiglia benestante[2] di costruttori e progettisti, che operava in Carnia ed Istria sin dalla prima metà del Settecento.

Grazie all'opera di Angelo Schiavi, padre di Domenico, documentata in diversi cantieri del Cadore, ma soprattutto a quella dello stesso Domenico, l'architetto, con il quale spesso collaborava il fratello Antonio come pittore, l'operatività degli Schiavi si diffonderà a macchia d'olio nel Friuli, facendo di Domenico il più prolifico tra gli architetti friulani della seconda metà del XVIII sec.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Responsabilità di Domenico Schiavi, beweb.chiesacattolica.it.
  2. ^ Giacomo Carnevale, Notizie per servire alla biografia degli uomini illustri tortonesi raccolte dal conte Giacomo Carnevale, Vigevano, Pietro Vitali, 1838, p. 139.
  3. ^ Martina Visentin, Schiavi famiglia di costruttori, dev.algoweb.it. URL consultato il 12 gennaio 2017.