Discussione:Sulla questione ebraica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Traduzione dall'inglese di "Sulla questione ebraica"

{{s|filosofia|opere letterarie}}

La questione ebraica
Titolo originaleZur Judenfrage
Karl Marx.jpg
Karl Marx
AutoreKarl Marx
1ª ed. originale1843
Generesaggio
Sottogenerepolitico
Lingua originaletedesco

La questione ebraica è un'opera di Karl Marx scritta nel 1843 e pubblicata per la prima volta a Parigi con il titolo tedesco Zur Judenfrage nel Deutsch-Französische Jahrbücher. Il saggio critica due studi dell'esponente della sinistra hegeliana Bruno Bauer, Die Judenfrage (La questione ebraica) e Die Fähigkeit der heutigen Juden und Christen, frei zu werden (La capacità degli ebrei e cristiani d'oggi di diventar liberi). In questi saggi Bauer sostiene che gli ebrei possono ottenere un'emancipazione politica solo rinunciando alla loro particolare coscienza religiosa, poiché l'emancipazione politica richiede uno stato secolare, che Bauer assume non lasciare spazio per identità sociali quali la religione. Secondo Bauer le richieste della religione sono incompatibili con l'idea dei Diritti dell'Uomo. La vera emancipazione politica, per Bauer, richiede l'abolizione della religione.

Marx usa il saggio di Bauer come occasione per una sua propria analisi dei diritti liberali. Marx sostiene che Bauer sia in errore nella sua assunzione che in uno "stato secolare" la religione non giocherebbe più un ruolo principale nella vita sociale e, come esempio, segnala la pervasione della religione negli Stati Uniti che, al contrario della Prussia, non hanno una religione di Stato. Nell'analisi di Marx, lo "stato secolare" non è opposto alla religione, ma piuttosto la presuppone. L'abolizione, per i cittadini, delle qualificazioni di religione o di proprietà non significa l'abolizione della religione o della proprietà, ma solo introduce un modo di guardare agli individui in astrazione ad esse.

Marx sposta poi la questione dalla libertà religiosa all'analisi fatta da Bauer dell'"emancipazione politica", concludendo che, mentre gli individui possono essere "spiritualmente" e "politicamente" liberi in uno stato secolare, essi possono essere ancora privi di libertà a causa della disuguaglianza economica, un presupposto che più tardi formerà la base delle sue critiche al capitalismo.

Sebbene Marx fosse di origine ebraica, quest'opera fu accusata da alcuni commentatori[senza fonte] di essere antisemita.

Collegamenti esterni

Filosofia Portale Filosofia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di filosofia
[[Categoria:Opere filosofiche]] [[ar:حول المسألة اليهودية]] [[bg:За еврейския въпрос]] [[de:Zur Judenfrage]] [[en:On the Jewish Question]] [[es:Sobre la cuestión judía]] [[fr:Sur la Question juive]] [[he:לשאלת היהודים]] [[ja:ユダヤ人問題によせて]] [[pt:Sobre a Questão Judaica]] [[sv:Om judefrågan]] [[tr:Yahudi Sorunu Üzerine]]