Per la critica dell'economia politica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Per la critica dell'economia politica (in tedesco "Für die kritik der politischen ökonomie") è un saggio economico, anticipatore de Il Capitale, pubblicato nel 1859 da Karl Marx e Friedrich Engels.

Taluni considerano questo libro indispensabile per la totale comprensione della crisi strutturale del capitalismo.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

In "Per la critica dell'economia politica", Marx effettua un'analisi della merce, utilizzandola in seguito come strumento per spiegare il fenomeno della crisi strutturale del capitalismo. Tramite una trattazione rigorosa ed argomentata, il filosofo di Treviri analizza il tema della produzione in relazione ai suoi effetti e alle sue contraddizioni. Il saggio può essere considerato tutt'oggi una valida critica al modo di produzione. I concetti esaminati in questo saggio possono essere ritrovati, più concreti e più argomentati, nel volume terzo del Capitale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN177480354 · GND (DE4191719-4