Dig-It

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dig It
StatoItalia Italia
Fondazione1970
Fondata daPippo La Rosa
Chiusura1997
Sede principaleMilano
SettoreMusicale
Prodottidischi

La Dig-It International Records S.r.l. è stata una casa discografica attiva dagli anni '70 alla fine degli anni '90.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata, dapprima solo come casa di edizioni musicali, agli inizi degli anni '70 da Pippo La Rosa, Claudio Damiani, Vitaliano Caruso ed Eugenio Del Sarto[1], la Dig-It ha pubblicato, nel corso degli anni, dischi di artisti come Mario Tessuto, Umberto Napolitano, Ivan Graziani, Vanna Brosio, Gian Pieretti e Cocky Mazzetti.

Da sottolineare in questi anni la collaborazione attiva del maestro Caruso, che oltre a seguire la produzione artistica di svariati artisti dell'etichetta come ad esempio gli ABBA, firmò anche alcuni dei successi e che qualche anno più tardi sarà alla guida dell'UNCLA, l'Unione Nazionale Compositori Librettisti Autori.

La Dig-It ha spaziato in vari generi, dal pop melodico alla disco music; uno dei maggiori successi dell'etichetta è stato, nel 1976, 15 anni, incisa dal gruppo I vicini di casa.

Per la distribuzione si è affidata, per molto tempo, alla Dischi Ricordi.

La Dig-It distribuì inoltre in Italia alcune etichette estere; tra i nomi pubblicati in Italia i più noti sono senza dubbio gli ABBA.

I primi dischi furono stampati con una etichetta con due emisferi, bianco sopra e rosso sotto: successivamente l'etichetta fu sostituita da una foto che ritraeva pale picconi e cappelli da minatori. Questa scelta alludeva al nome dell'etichetta, infatti in lingua inglese dig it, oltre a essere un'esortazione, corrisponde letteralmente al verbo "scavare" (to dig).

Fra le prime produzioni, i cosiddetti dischi da juke box: nel 1972 venne pubblicato il 45 giri Lady Lay / Tira Tira rispettivamente di Pierre Groscolas e de l'Armata Brancaleone, in base alla logica di pubblicare un successo di un autore diverso per ogni lato.

La produzione fu notevole; negli anni '90 l'etichetta si convertì anche alla produzione e distribuzione della cosiddetta Eurodance, musica dance commerciale - anche tramite una serie di sottoetichette. In tale genere di musica, non occorreva più l'esistenza di studi di registrazione, considerando che il prodotto musicale veniva fornito già completo e mixato dagli autori, spesso dj di discoteca.

L'esperienza della Dig-It si concluse, senza clamore, negli anni '90, con una serie di ordinanze e la finale chiusura. L'ultima produzione originale conosciuta è la compilation Venerdì '70 Vol. 2 del 1997, una raccolta con numero di catalogo DLP 11030, pubblicata anche su cassetta e CD (DCD 11130) presentata da Claudio Cecchetto e Radio Capital[2]. Successivamente, le produzioni della Dig-it diventano difficilmente identificabili; vengono certamente pubblicati molti mix (in parte solo promo, ad uso discoteca) spesso - come altri dischi - su licenza, al modo di ristampe di vecchi dischi, sempre su licenza. Fra il 1997 ed il 1999 moltissimi sono i titoli "mix" o "raccolta"; l'ultimo è dei Sugarhill Gang : Rapper's Delight, una canzone del 1979, pubblicata da Dig-It nel 1999.[3]

L'ultima sede della Dig It International fu a Milano in via Mecenate, strada nota per aver ospitato le sedi di altre famose etichette "minori" come la New Music International, Discomagic, Dancework SRL. Nella stessa zona c'erano anche case come la D.V. More, Level One.

La Dig-It negli ultimi tempi, in un tentativo di limitare i costi fissi, si spostò per breve tempo al numero 15 di via Fantoli, sempre a Milano.

Dal 2009 riprende l'attività - solo virtuale, attraverso l'emissione di files audio - della Dig-It, con il graduale passaggio dei brani ad una nuova azienda, la "Dig It Al Mark" prima, e "Digital Dig-it" poi, entrambe intese come entità connesse a Dig-it. Dal 2013 non risulta più alcuna attività.

Principali dischi pubblicati[modifica | modifica wikitesto]

La datazione è presa dall'etichetta del disco, sul vinile o sulla copertina; qualora nessuno di questi elementi avesse una datazione, il riferimento è preso dalla numerazione del catalogo.

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

Numero di catalogo Anno Interprete Titoli
MS 0004 1974 Gian Pieretti Cianfrusaglie
MS 0006 1974 Ivan Graziani Tato Tomaso's Guitars
MS 0008 1974 Anna Mazzamauro Anna Mazzamauro
PL 3010 1977 Gianni Neri Sono nato per errore
PL 3018 1979 Momo Yang Olè
PL 3023 1980 Sterling Saint-Jacques Sterling Saint-Jacques
PL 12042 1991 Umberto Napolitano Riccioli

45 giri - Serie DG[modifica | modifica wikitesto]

Numero di catalogo Anno Interprete Titoli
DG 1111 1975 Gian Pieretti Aranciata/Piove piove
DG 1119 1975 Pierfranco Castelli Prima di cominciare/Dolcemente
DG 1120 1975 Speedway People (sul lato A)/Pierre Groscolas (sul lato B) Cheri Bab/Mamalou
DG 1124 1975 ABBA (sul lato A)/Pier Franco Castelli I Do, I Do, I Do, I Do, I Do/Se torni tu
DG 1126 1976 Milla Sannoner Far l'amore è facile/Gli uomini
DG 1131 1976 ABBA Fernando/Tropical Loveland
DG 1134 1976 I vicini di casa 15 anni/Lo spazzolino
DG 1140 1976 Il Nuovo Raccolto Ho sbagliato io/Arrivederci a domani
DG 1142 1977 Pierfranco Castelli Dentro di me/Marianna
DG 1148 1977 I vicini di casa Scubidubidubidu scubidubidubida/Un giocattolo
DG 1169 1977 I vicini di casa Scuola/L'albero di Jonathan
DG 1172 1978 I vicini di casa Flirt/Mama Y Mama E
DG 1177 1978 Vanna Brosio L'aquilone/L'aquilone (strumentale)
DG 1179 1978 Hervé Vilard Io vivrò/Autostop
DG 1185 1979 Hervé Vilard Solamente noi/Nous (Donna donna mia)
DG 1188 1979 Pier Franco Castelli C'eri tu/frena
DG 1190 1979 Mario Tessuto Sì o sì/Testa o croce
DG 1192 1980 I Vianella Era carnevale/E' per vivere
DG 1199 1980 Donato Ciletti Mi manchi tu/Amo
DG 1200 1980 I vicini di casa Amore nascosto/Mare blu
DG 1207 1981 Tony Labriola Che trovata geniale/Dai
DG 106 1995 Le Teste Sciroppate (sul lato A)/Pino Campagna (sul lato B) Senti come puzzi/Di Pietro Let's Go

45 giri - Serie MM[modifica | modifica wikitesto]

45 giri mix[modifica | modifica wikitesto]

Numero di catalogo Anno Interprete Titoli
DMX 10087 1993 Gianni Drudi Ma che ca*zo dici
DMX 10098 1993 Le Teste Sciroppate Senti come puzzi

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Catalogo internazionale

https://www.discogs.com/label/Dig+It+International

  • Ultima produzione del 1997

https://www.discogs.com/Various-Venerdi-70-Vol-2/release/340185

  • Indice delle ordinanze (giurisprudenza) a nome :

Dig It International Records s.r.l., 80/92 Dig It International s.r.l., 354/95;386/96, 928/03 http://www.scribd.com/doc/49679579/INDICE-DELLE-PARTI-DELLA-GIURISPRUDENZA-PUBBLICATA-bis

  • Storico etichette discografiche lombardia

http://www.music-boss.com/case_discografiche_lombardia.htm

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianni Borgna, Storia della canzone italiana, editore Mondadori (1992)
  • Mario De Luigi, L'industria discografica in Italia, edizioni Lato Side, Roma, 1982
  • Mario De Luigi, Storia dell'industria fonografica in Italia, edizioni Musica e Dischi, Milano, 2008

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica