Die Antwoord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Die Antwoord
Die Antwoord in LA 2010 07 17.jpg
I Die Antwoord in concerto nell'El Rey Theater di Los Angeles, il 17 luglio 2010
Paese d'origineSudafrica Sudafrica
GenereAlternative hip hop[1]
Musica elettronica[2]
Periodo di attività musicale2008 – in attività
EtichettaZef Recordz
Album pubblicati7
Studio5
Raccolte2
Sito ufficiale

I Die Antwoord sono un gruppo musicale hip hop sudafricano di Città del Capo composto da tre membri, Ninja, Yolandi Visser e DJ Hi-Tek. Il complesso stesso si identifica come simbolo di convivenza tra culture diverse.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Il cantante principale del gruppo, Ninja, all'anagrafe Watkin Tudor Jones, è stato al centro della scena hip hop sudafricana per diversi anni, assumendo diverse personalità a seconda delle esibizioni. Nel caso dei Die Antwoord, il suo alter ego è Ninja, un personaggio volgare e aggressivo che si distacca dai suoi ruoli precedenti. Il rapper ha dichiarato in merito al suo personaggio: "Ninja è, come posso dire, come Superman per Clark Kent".

Il gruppo si è formato nel 2008 dall'unione di due cantanti, Ninja e Yolandi Visser, ed un produttore, DJ Hi-Tek. Il loro album d'esordio, $O$, fu reso disponibile limitatamente per il download gratuito attraverso il proprio sito ufficiale. Nel 2009, il direttore di fotografia Rob Malpage ha filmato il video per il loro singolo, Enter the Ninja, che ha spopolato in rete attirando milioni di visitatori.

La reale identità del produttore del gruppo non è certa, in quanto, nonostante in diverse interviste Ninja presenti DJ Hi-Tek, non si tratta mai della stessa persona. Molti confermano che DJ Hj-Tek sia il ragazzo affetto da progeria che appare in alcune scene del video di Enter the Ninja e ribadiscono che, nonostante fosse affetto da una malattia degenerativa che lo ha portato alla morte prematura, si trattava di un produttore riconosciuto, essendo anche riuscito ad avere la lucidità e l'immaginazione per creare la base che ha lanciato la band nel primo disco $O$. Probabilmente questo è il motivo per cui i componenti principali continuano a usare il suo nome in suo onore. Dopo la scomparsa del DJ, come si può vedere dai loro concerti, il terzo membro del gruppo indossa sempre la maschera per far sì che l'identità del corrente DJ Hi-Tek, rimanga un mistero.

Nel marzo 2012 la cantante Lady Gaga ha contattato il gruppo per propogli di aprire i concerti del Born This Way Ball, ma il gruppo ha rifiutato.[3] La band ha in seguito pubblicato il video ufficiale di Fatty Boom Boom dove l'americana viene derisa, mostrata satiricamente del tutto incapace di far fronte ai pericoli della vita in Sud Africa. I testi dei brani dei Die Antwoord sono scritti in afrikaans, xhosa e inglese.

Nel 2015, Ninja e Yolandi sono stati i coprotagonisti, assieme a Hugh Jackman e Dev Patel, del film Humandroid di Neill Blomkamp,

Tematiche e stile musicale[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile della musica dei Die Antwoord è permeata di elementi della subcultura Zef (parola gergale afrikaans traducibile come "insieme di cose"). In un'intervista Ninja ha risposto alle controversie sul modo di definirsi Zef, in quanto alcune persone definivano questo termine come un movimento "dei bianchi" sudafricano. Il cantante ha risposto affermando che il razzismo ormai per i sudafricani fa parte del passato. Lui osserva nuovamente dicendo che le culture sono molto unite, e la fine dell'apartheid ha condotto, non ad un'unione "armoniosa" tra le varie "razze", bensì ad una fusione in una cosa sola, ha portato tutti gli individui ad essere uguali. Il tutto si mescola allo slang che potete ascoltare anche nelle loro canzoni, slang comunemente derivato dalla lingua inglese e afrikaans.

Yolandi Visser recentemente ha definito il termine Zef come se fosse collegato a coloro che "truccano" le loro auto, il loro stile di vita, la loro immagine, mostrando sempre quello stile fresco e diverso dal resto della società. "Zef è: tu sei povero ma stravagante, tu sei povero ma sexy, tu sei povero ma hai stile".[4][5]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo del 2019 la rapper australiana Zheani ha pubblicato il singolo The Question con il fine di rendere pubblico il presunto stupro avvenuto in Sudafrica nel 2013 ad opera di Ninja, oltre a provvedere ad una denuncia ufficiale in Queensland.[6] In base alla testimonianza della cantante, dopo essere stata contattata da Yolandi è stata portata nel paese natio degli artisti, venendo drogata e violentata da Ninja.[7] A seguito inoltre di attriti personali tra Zheani e Ninja, quest'ultimo avrebbe inoltrato immagini esplicite della ragazza a vari membri del cast del film Humandroid, a cui ha preso parte nello stesso periodo.[8]

Successivamente alle azioni della cantante australiana un seconda testimonianza è venuta alla luce da parte della cantante Dionna Dal Monte, che sostiene di aver subito violenze da parte di Ninja ad un concerto tenutosi a Padova nel 2014.[8] Ulteriori dichiarazioni sulla condotta dubbia del duo sono giunte dal manager di lunga data Jay Savage e il loro regista Ben Jay Crossman[8]

Nel 2019 è inoltre è diventato virale un filmato risalente al festival australiano Future Music del 2012, in seguito ad un video rilasciato in rete da Benjay Crossman che mostra i Die Antwoord nell'atto di inseguire il cantante del gruppo Hercules and Love Affair, Andy Butler, rivolgendogli nel mentre epiteti omofobi. È inoltre stato dichiarato da Yolandi allo staff del festival di aver subito una molestia sessuale da parte dell'artista statunitense.[9] Ninja ha successivamente dichiarato di essere stato rappresentato in maniera disonesta nel video, dove i propri comportamenti e quelli di Yolandi risultano omofobi a causa del montaggio del video pubblicato da Crossman, parlando invece di come le ostilità con Butler fossero degenerate a seguito di un conflitto originato giorni prima.[10]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Extended play[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David Jeffries, Die Antwoord, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ Die Antwoord al Mojotic Festival 2016, Genova Today, 3 giugno 2016. URL consultato il 17 giugno 2016.
  3. ^ I Die Antwoord non vogliono andare in tour con Lady Gaga, su gay.tv.
  4. ^ (EN) Die Antwoord: 'Are we awful or the best thing in the universe?', The Guardian, 12 settembre 2010. URL consultato il 2 giugno 2018.
  5. ^ (EN) S.African Afrikaans rappers takes Internet by storm, Reuters, 5 febbraio 2010. URL consultato il 2 giugno 2018.
  6. ^ (EN) Zheani pressing sexual assault charges against Die Antwoord's Ninja, su Tone Deaf, 16 settembre 2019. URL consultato il 20 maggio 2021.
  7. ^ La rapper Zheani accusa Ninja dei Die Antwoord di abusi e traffico sessuale, su Rumore, 27 marzo 2019. URL consultato il 20 maggio 2021.
  8. ^ a b c (EN) Dominic Bossi, Australian woman accuses Die Antwoord singer Ninja of sexual assault, The Sydney Morning Herald, 14 settembre 2019. URL consultato il 20 maggio 2021.
  9. ^ Die Antwoord axed from festivals for 'homophobic attack' on Andy Butler, New Musical Express, 30 agosto 2019. URL consultato il 20 maggio 2021.
  10. ^ John Cameron, Die Antwoord Cameraman Denies Editing 2012 Assault Video, su edm.com. URL consultato il 20 maggio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN137632538 · ISNI (EN0000 0001 1547 4952 · GND (DE16089793-2 · BNF (FRcb16258103m (data) · WorldCat Identities (ENviaf-137632538