David Brin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Brin alla conferenza dell'Association for Computing Machinery (ACM) del 2005.

Glen David Brin (Glendale, 6 ottobre 1950) è uno scrittore di fantascienza e astronomo statunitense.

Maggiormente conosciuto come autore, nel corso della sua carriera ha vinto due volte il premio Hugo, il Nebula, per cui è stato candidato per altri due romanzi, e due volte il premio Locus.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In ambito accademico ha ottenuto il bachelor scientifico in astronomia nel 1973, il corrispondente master in fisica nel 1978 ed il PhD in scienze dello spazio, gli ultimi due diplomi nell'Università della California di San Diego.

È stato scelto insieme a Gregory Benford e Greg Bear per scrivere la trilogia della Second Foundation Trilogy continuazione del Ciclo della Fondazione di Isaac Asimov.

Vive nella California del Sud, dove lavora come consulente della NASA e come professore di fisica.

Brin è noto anche per le sue pesanti critiche al SETI attivo, iniziativa appartenente al programma SETI che ha come obiettivo la comunicazione delle intelligenze extraterrestri tramite l'invio di messaggi radio. Brin ha criticato l'iniziativa in quanto, non potendo conoscere a priori le intenzioni e le conoscenze tecnologiche degli eventuali extraterrestri che riceveranno il messaggio, si rischia di mettere in pericolo il nostro pianeta rivelandone la posizione.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Ciclo delle cinque galassie[modifica | modifica wikitesto]

  1. Spedizione Sundiver (Sundiver, 1980)
  2. Le maree di Kithrup (Startide Rising, 1983). Premio Nebula 1983, Premio Hugo e Premio Locus 1984.
  3. I signori di Garth (Uplift War, 1987). Premio Hugo 1988 e candidato al Premio Nebula.
  4. Il pianeta proibito (Brightness Reef, 1995)
  5. Le rive dell'infinito (Infinity's Shore, 1996)
  6. I confini del cielo (Heaven's Reach, 1998)

Altri romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Antologie di racconti[modifica | modifica wikitesto]

Altri racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il flagello dell'altruismo o Il morbo dell'altruismo (The Giving Plague, 1988), in Destinazione spazio, Urania n. 1142, Mondadori

Romanzi grafici[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN85314364 · LCCN: (ENn85026836 · ISNI: (EN0000 0000 8160 9918 · GND: (DE118095730 · BNF: (FRcb12039728j (data)