Association for Computing Machinery

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Association for Computing Machinery (ACM) è un'associazione internazionale accademica e senza scopo di lucro[1] dedicata a scienziati ed educatori dell'informatica [2]. Con sede centrale a New York e fondata nel 1947[2], nel 2011 contava più di centomila membri e nel 2015 è la più grande associazione con tali scopi.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

La ACM conduce gran parte delle sue attività entro uno dei suoi 170 capitoli locali (chapters) o uno dei suoi 34 special interest groups (SIGs).

Molti dei SIGs, come SIGGRAPH e SIGCOMM, sponsorizzano conferenze che si tengono a cadenze regolari e che sono diventate famose come eventi della massima rilevanza per la presentazione delle recenti innovazioni in molti campi. Inoltre i SIGs pubblicano un numero rilevante di periodici scientifici, di riviste di discussione e divulgazione e di newsletters.

ACM sponsorizza anche altri eventi riguardanti l'informatica, tra cui la gara ACM International Collegiate Programming Contest (ACM-ICPC).

Consiglio ACM-W su Donne in informatica[modifica | modifica wikitesto]

ACM-W[3], il consiglio ACM sulle donne nel campo della computer science, supporta a livello internazionale il coinvolgimento delle donne nell'informatica. I principali programmi di ACM-W consistono in riconoscimenti accordati a donne che operano in questo ambito, organizzazione di capitoli regionali ACM-W e borse di studio per le studentesse di informatica che partecipano alla ricerca. In India e in Europa queste attività sono supervisionate rispettivamente da ACM-W India e ACM-W Europe. ACM-W collabora con organizzazioni come l'Anita Borg Institute, il National Center for Women & Information Technology (NCWIT) e il Comitato per lo status delle donne nella ricerca informatica (CRA-W).

Athena Lectures[modifica | modifica wikitesto]

L'ACM-W conferisce un Athena Lecturer Award annuale, programma iniziato nel 2006[4] per onorare ricercatrici donne che hanno contribuito in modo fondamentale all'informatica[5]. Hanno vinto il riconoscimento:

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La casa editrice dell'associazione, ACM Press, pubblica un prestigioso periodico accademico, Journal of the ACM, e riviste più generaliste rivolte ai professionisti del computer, Communications of the ACM e Queue. Molti dei dibattiti di maggiore risonanza e influenza della storia del calcolo automatico si sono tenuti sulle pagine delle Communications. Tra questi ricordiamo la famosa lettera "GOTO Statement Considered harmful", la discussione su come fosse opportuno chiamare l'allora nascente campo della computer science e il dibattito dedicato al miglioramento del nome ACM, motivato dal fatto che la parola "machinery" non riguarda più impianti che occupano un edificio, ma dispositivi con estensioni misurate in micrometri (tutti i tre tentativi avanzati per modificare il nome dell'associazione sono falliti).

ACM ha reso accessibili on-line quasi tutte le sue pubblicazioni alla sua Digital Library e rende disponibile in rete anche una Guide to Computing Literature. Inoltre offre ai suoi membri assicurazioni e altri servizi.

ACM e IEEE Computer Society[modifica | modifica wikitesto]

Tra le associazioni scientifiche e professionali ACM trova come concorrente la IEEE Computer Society. È difficile descrivere in modo accurato le differenze tra queste due associazioni: in linea di massima si può dire che ACM focalizzi le proprie attenzioni sull'informatica teorica e sulle applicazioni dal punto di vista dell'utente finale, mentre la IEEE rivolge maggiormente i suoi interessi sui problemi dell'hardware e della standardizzazione. Un altro modo, un po' semplicistico, di segnare la differenza tra le due associazioni consiste nell'affermazione che ACM è fatta per i maggiorenti della computer science, mentre IEEE è fatta per i maggiorenti dell'ingegneria elettrica.

Naturalmente tra le attività delle due organizzazioni vi sono rilevanti sovrapposizioni ed esse talora cooperano allo sviluppo di determinati progetti; questo è accaduto per la definizione dei curricula per la computer science.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IRS (ente federale del fisco statunitense), voce dell'ACM nell'elenco degli organismi caritatevoli riconosciuti le cui donazioni sono deducibili per il contribuente. URL consultato il 21 luglio 2015.
  2. ^ a b ACM, What is ACM?[collegamento interrotto]. URL consultato il 21 luglio 2015.
  3. ^ Home, in acm.org.
  4. ^ ACM-W Athena Lecturers Award Winners, ACM. URL consultato il 1º dicembre 2013.
  5. ^ (EN) About ACM Athena Lecturer Award, su awards.acm.org. URL consultato il 6 aprile 2017.
  6. ^ Berkeley Lab's Yelick Named "Athena Lecturer" for Contributions to Parallel Programming Languages that Improve Programmer Productivity (PDF), ACM, 21 marzo 2013. URL consultato il 1º dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133611413 · ISNI (EN0000 0001 2153 4974 · LCCN (ENn78096869 · GND (DE1222-1 · BNF (FRcb120919241 (data) · NLA (EN35754645