David Berlinski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

David Berlinski (New York City, 1942) è un saggista statunitense.

Autore di libri divulgativi sulla matematica, ha ricevuto un Ph.D. in filosofia dalla Princeton University[1] e ha insegnato filosofia, matematica e inglese a Stanford, alla Rutgers University, alla City University di New York, nell'Università di Washington, Puget Sound, San Jose State, Santa Clara, San Francisco e San Francisco State; ha inoltre insegnato matematica all'Università di Parigi. [2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato ricercatore presso l'International Institute for Applied Systems Analysis (IIASA) in Austria e l'Institut des Hautes Études Scientifiques (IHES) in Francia; ha svolto lavori[non chiaro] nei campi dell'analisi dei sistemi, topologia differenziale, biologia teorica, filosofia analitica, e filosofia della matematica ed è diventato noto per le sue posizioni apertamente critiche nei confronti della validità scientifica dell'evoluzione; Berlinski è un ebreo secolare[3] e si professa agnostico. [4] Berlinski esprime la sua critica all'ateismo scientifico nel suo libro The Devil's Delusion: Atheism and its Scientific Pretensions(2008). Nel libro Berlinski afferma che gli argomenti scettici contro la fede religiosa basati su prove scientifiche travisano ciò che la scienza dice in realtà e che una morale oggettiva richiede un fondamento religioso. Berlinski afferma che le teorie matematiche che tentano di riunire la meccanica quantistica e la teoria della relatività sono pseudoscientifiche a causa della impossibilità di una loro verifica empirica, ed esprime dubbi verso la teoria darwiniana della dell'evoluzione. È membro del Center for Science and Culture del Discovery Institute di Seattle, che è uno dei punto di riferimento per il movimento creazionista del disegno intelligente. È stato tra gli scienziati firmatari del documento A Scientific Dissent From Darwinism, promosso dal Discovery Institute. Ha scritto opere su argomenti disparati quali analisi dei sistemi, topologia differenziale, biologia teorica, filosofia e filosofia della matematica. In italiano è stato pubblicato A Tour of Calculus (I numeri e le cose). Alcuni dei suoi libri sono stati tradotti in più di dieci lingue.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Berlinksi, David (1968). The Well-tempered Wittgenstein (Thesis (PhD)). Princeton, NJ: Princeton University. OCLC 54749918.
  2. ^ Phy-Olsen, Allene (2010). Evolution, Creationism, and Intelligent Design. Historical Guides to Controversial Issues in America, p. 73. Santa Barbara, CA: Greenwood. ISBN 978-0-313-37841-6. LCCN 2010009743. OCLC 656503130.
  3. ^ Engber, Daniel (April 15, 2008). "A Crank's Progress". Slate. The Paranoid Style in American Science. Washington, D.C.: The Washington Post Company. Archived from the original on 2008-04-20. Retrieved 2014-01-10.
  4. ^ David Berlinski, "The Deniable Darwin". Commentary. New York: American Jewish Committee. ISSN 0010-2601. Retrieved 2014-01-17.
Controllo di autorità VIAF: (EN64232701 · LCCN: (ENn81131637 · ISNI: (EN0000 0001 2136 7571 · GND: (DE124151698 · BNF: (FRcb144751548 (data)