Dark Water (film 2002)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dark Water
Titolo originaleHonogurai mizu no soko kara
Paese di produzioneGiappone
Anno2002
Durata101 min
Genereorrore, thriller
RegiaHideo Nakata
SoggettoKōji Suzuki
SceneggiaturaHideo Nakata e Takashige Ichise
ProduttoreTakashige Ichise
FotografiaJunichirô Hayashi
MontaggioNobuyuki Takahashi
MusicheKenji Kawai
ScenografiaKatsumi Nakazawa
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Dark Water (仄暗い水の底から Honogurai mizu no sokokara?) è un film del 2002 diretto da Hideo Nakata.

La pellicola è ispirata all'omonimo racconto di Kōji Suzuki. Nel 2005 negli Stati Uniti ne è stato prodotto un remake dal titolo omonimo diretto da Walter Salles.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Yoshimi Matsubara è una giovane donna divorziata e con alle spalle qualche problema psichico, che cerca una casa per sé e la propria figlia di sei anni, Ikuko. Decide di prendere una casa che la trascinerà nella misteriosa e paurosa realtà di una bambina morta due anni prima tra le mura dello stesso condominio: dall'appartamento sopra il loro, difatti, residenza una volta della famiglia della bambina, provengono strani rumori.

Yoshimi frequentemente ritrova un piccolo zainetto rosso di cui, ogni volta, tenta di sbarazzarsi. Le vicende la spaventano a tal punto che tenta di andarsene dall'appartamento ma viene dissuasa dal suo avvocato. Una notte, dopo aver trovato per l'ennesima volta lo zainetto rosso nella borsa di sua figlia, Yoshimi decide di recarsi sul terrazzo del palazzo. Improvvisamente capisce: la bimba che era scomparsa due anni prima era morta affogata nella cisterna dell'acqua sita sulla sommità del palazzo per recuperare il suo piccolo zainetto che vi era caduto dentro. Dopo questa vicenda il film si risolve con il sacrificio della giovane madre con lo scopo di proteggere Ikuko dalla bambina.

Una volta liceale Ikuko torna nella casa, apparentemente abbandonata, ed incontra la madre. La madre non le permette di tornare a vivere con lei così come Ikuko le aveva chiesto mentre alle sue spalle improvvisamente compare la bimba. Quando Ikuko "avverte" la presenza di qualcuno si volta e non vede nessuno: sia la madre che la bambina sono scomparse.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema