Dario Tonani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dario Tonani

Dario Tonani (Milano, 21 luglio 1959) è uno scrittore e giornalista italiano, autore di opere di fantascienza, noir, new weird e letteratura dell'orrore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Milano, dove, conseguita la laurea in Economia politica all'Università Bocconi, diviene giornalista professionista. Pubblica, in Italia e all'estero, una decina di romanzi e oltre 120 racconti su antologie (per Arnoldo Mondadori Editore, RCS MediaGroup, Bietti, Stampa Alternativa, Punto Zero, Comic Art, Delos Books), riviste varie (Wired, Il Giallo Mondadori, Segretissimo, Urania, Millemondi, Robot) e quotidiani nazionali.

Nell'aprile del 2007 Mondadori gli pubblica il romanzo Infect@, un noir fantascientifico che arriva in finale all'edizione 2005 del Premio Urania e del quale vengono opzionati i diritti cinematografici[1]. Nella Milano lisergica e stralunata di Infect@ ambienta anche una serie di storie brevi, la prima delle quali è apparsa su Urania nell'ottobre del 2007.

A marzo 2009 esce, sempre su Urania, il dittico L'algoritmo bianco, un volume che contiene due romanzi brevi appartenenti al ciclo dell'Agoverso, entrambi ambientati nella Milano del 2045 e incentrati sullo stesso personaggio: il killer Gregorius Moffa.

Nella primavera 2011 arriva nelle librerie, in duplice formato (cartaceo e digitale), un'antologia intitolata Infected Files che riunisce il meglio della sua produzione breve di fantascienza. A settembre dello stesso anno, per la collana Urania, pubblica Toxic@, il seguito del romanzo Infect@.

A novembre 2012 Delos Books dà alle stampe Mondo9, volume che riunisce la prima parte di un ciclo steampunk[2] comprendente quattro novelle uscite in e-book tra il 2010 e il 2012 (Cardanica, Robredo, Chatarra e Afritania).

Il 22 febbraio 2014 il titolo viene tradotto e pubblicato in Giappone, dove l’autorevole annuario SF Ga Yomitai lo colloca nella “top ten” dei migliori romanzi di fantascienza occidentale pubblicati nel Paese nipponico dell'anno ed è indicato dalla Guida Giapponese allo Steampunk tra le 40 opere imperdibili del genere[3].

La seconda parte della saga si compone di cinque titoli usciti inizialmente in e-book (Mechardionica, Abradabad, Coriolano, Bastian e Miserable), che nell’agosto del 2015 sono riuniti da Mondadori alle prime quattro storie su Millemondi con il titolo di Cronache di Mondo9.

A settembre 2018 esce per Oscar Fantastica (Mondadori) il suo romanzo Naila di Mondo9, ambientato nello stesso universo narrativo delle storie precedenti[4][5][6][7]

Nel gennaio 2021 di Naila di Mondo9 viene pubblicata una nuova edizione nella collana Urania Jumbo[8].

A maggio 2022, con il titolo Cronache della ruggine e della sabbia, il primo volume della saga viene tradotto in russo per la casa editrice Ast; nel luglio dello stesso anno, arriva in edicola, in un Urania Speciale fuori formato per i 70 anni della collana, Mya di Mondo9, nuovo capitolo della sua saga più conosciuta[9][10].

A ottobre 2022, esce in Russia il secondo volume del ciclo di Mondo9, La leggenda della Grande Onda, a cui segue, per le edicole italiane, la ristampa di Cronache di Mondo9 in un'edizione da collezione che celebra i 70 anni di Urania, allegata a richiesta a Corriere della Sera[11] e La Gazzetta dello Sport[12].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • La baracca degli angeli neri (romanzo), La lampada di Alhazared, Marino Solfanelli Editore, 1991
  • Infect@ (romanzo), Urania, Mondadori, 2007
  • L'algoritmo bianco (raccolta di due romanzi: quello omonimo e il romanzo breve Picta muore!), Urania, Mondadori, 2009
  • Toxic@ (romanzo), Urania, Mondadori, 2011
  • Infected Files (antologia, anche in e-book), Delos Books, 2011
  • Mondo9 (romanzo), Odissea Fantascienza, Delos Books, 2012. Edizione giapponese: C-Light Publishing, 2014
  • Cronache di Mondo9 (antologia, anche in e-book), Millemondi 72, Urania, Mondadori, 2015; allegato a Corriere della Sera e La gazzetta dello Sport, 2022
  • Naila di Mondo9 (romanzo, anche in e-book), collana "Fantastica" di Oscar Mondadori, 2018
  • Naila di Mondo9 (romanzo), collana Urania Jumbo di Mondadori, 2021
  • Cronache della ruggine e della sabbia (romanzo), collana "Stelle della Fantascienza" di Ast, 2022. Edizione russa.
  • Mya di Mondo9 (romanzo), Urania Speciale di Mondadori, 2022.
  • La leggenda della Grande Onda (romanzo), collana "Stelle della Fantascienza" di Ast, 2022. Edizione russa.

E-book[modifica | modifica wikitesto]

  • Cardanica (novelette in e-book), 40k Books, 2010; raccolto in Mondo9 (2012)
  • Robredo (novelette in e-book), 40k Books, 2011; raccolto in Mondo9 (2012)
  • Chatarra (novelette in e-book), 40k Books, 2011; raccolto in Mondo9 (2012)
  • Cardanica (novelette in e-book, english version), 40k Books, 2011
  • Afritania (novelette in e-book), 40k Books, 2012; raccolto in Mondo9 (2012)
  • Il fuoco non perde mai (racconto in e-book), MilanoNera, 2012
  • WAR - Weapons. Androids. Robots. (antologia in ebook), Mezzotints Ebook, 2013
  • Mechardionica (romanzo breve in e-book), Delos Digital, 2013
  • Abradabad (novelette in e-book), Delos Digital, 2013
  • Coriolano (novelette in e-book), Delos Digital, 2013
  • Bastian (romanzo breve in e-book), Delos Digital, 2014
  • Le polverose conchiglie del mattino (novelette in e-book), Delos Digital, 2014
  • WAR 2 (antologia in ebook), Mezzotints Ebook, 2014
  • Miserable (romanzo breve in e-book), Delos Digital, 2014
  • Schiuma rossa (novelette in e-book), Delos Digital, 2014
  • Schegge di una città di plastica (novelette in e-book), Delos Digital, 2016
  • WAR - Weapons. Androids. Robots. (antologia in ebook), Delos Digital, 2016
  • WAR 2 (antologia in ebook), Delos Digital, 2016
  • Sabbia nera (racconto in ebook), Oscar Mondadori, 2018
  • Target Island (racconto in e-book con Claudia Graziani), Delos Digital, 2021

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Infect@ opzionato per il cinema, su blog.librimondadori.it. URL consultato il 27 agosto 2021.
  2. ^ Parole, immagini e suoni per lo steampunk italiano: Dario Tonani, su treccani.it, 27 agosto 2021. URL consultato il 27 agosto 2021.
  3. ^ "Mondo9" di Dario Tonani tra i 10 migliori romanzi sf dell’anno per il Giappone, su wired.it, 19 febbraio 2015. URL consultato il 23 febbraio 2020.
  4. ^ Mondo9: la fantascienza di Dario Tonani, su oscarmondadori.it. URL consultato il 23 febbraio 2020.
  5. ^ a b Naila di Mondo9, il sogno di carne e metallo di Dario Tonani è in libreria, su wired.it, 15 ottobre 2018. URL consultato il 23 febbraio 2020.
  6. ^ Lo scrittore Dario Tonani e la sua fantascienza di metallo da Oscar (Mondadori), su it.mashable.com. URL consultato il 2 febbraio 2020.
  7. ^ Dario Tonani e la saga di Naila: fantascienza italiana oltre confine, su mymovies.it. URL consultato il 1º aprile 2021.
  8. ^ Abbiamo il Dune italiano e non ce ne siamo (ancora) accorti, su neutopiablog.org, 1º ottobre 2021. URL consultato il 16 dicembre 2021.
  9. ^ Tra metallo e sabbia arriva Mya di Mondo9, il nuovo romanzo di Dario, su wired.it. URL consultato il 9 luglio 2022.
  10. ^ Di cosa parla Mya di Mondo9, il romanzo (italiano) scelto da Urania per festeggiare 70 anni, su repubblica.it. URL consultato il 22 agosto 2022.
  11. ^ Dario Tonani, Cronache di Mondo9, su store.corriere.it, 3 novembre 2022. URL consultato il 3 novembre 2022.
  12. ^ Dario Tonani, Cronache di Mondo9, su store.gazzetta.it, 3 novembre 2022. URL consultato il 3 novembre 2022.
  13. ^ Premio J.R.R. Tolkien 1989, su premiotolkien.blogspot.com. URL consultato il 23 febbraio 2020.
  14. ^ Vittorio Curtoni, Robot 54, Delos Digital srl, 20 luglio 2008, ISBN 978-88-6775-075-7. URL consultato il 1º ottobre 2022.
  15. ^ Dario Tonani vince il Premio Robot, su fantascienza.com. URL consultato l'8 febbraio 2013.
  16. ^ A Dario Tonani il Premio Cassiopea, su fantascienza.com. URL consultato il 23 febbraio 2020.
  17. ^ Tonani e Valentini (e la fantascienza italiana) vincono il Premio Europa, su wired.it. URL consultato il 23 febbraio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305021728 · ISNI (EN0000 0004 1723 5623 · LCCN (ENn2013046107 · NDL (ENJA001178711 · WorldCat Identities (ENlccn-n2013046107