Costiera triestina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Costiera triestina
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniFriuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
ProvinceTrieste Trieste
Dati
InizioSistiana
FineMiramare
Lunghezzaca. 11 km
Data apertura1928
Percorso
Località serviteSistiana, Santa Croce, Grignano e Miramare
La strada costiera di Trieste
Panorama dal belvedere della galleria naturale

La Costiera triestina è una delle principali vie d'accesso a Trieste e collega Sistiana a Miramare. Tale tratto è classificato come strada regionale 14 della Venezia Giulia. È lunga circa 11 km ed è stata costruita negli anni venti del 1900. La data della prima apertura dell'intero tracciato è il 16 agosto 1928.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La strada corre alta rispetto al mare Adriatico settentrionale (Golfo di Trieste), partendo dai novanta metri di Sistiana belvedere ed arrivando in leggera discesa fino al livello del mare di Barcola bivio Miramare. È perciò una strada molto panoramica, con le rocce del Carso a monte ed i panorami sul golfo di Trieste a valle, che si possono ammirare anche sostando in alcune piazzole-belvedere che si trovano lungo il percorso, a picco sul mare. Nella parte panoramica centrale, in prossimità di Santa Croce, la vegetazione è di tipo mediterraneo a macchia con la presenza di alti pini d'Aleppo.

Dalla Costiera alcuni ripidi sentieri con scalinate, alcune stradine ed alcune strade portano a livello del mare per raggiungere alcuni piccoli porticcioli o spiaggette. Tra questi ci sono:

  • Canovella de' Zoppoli (lo "zoppolo" era un'imbarcazione ricavata scavando un unico tronco d'albero)
  • sorgenti di Aurisina, dove si trova un punto di captazione delle acque per l'acquedotto di Trieste. L'impianto ora non è più in funzione ed attualmente ospita un laboratorio di biologia marina dell'Istituto Oceanografico
  • il porticciolo di Santa Croce
  • la baia di Grignano

Sul tracciato della costiera si trovano tre gallerie: una detta "galleria naturale", scavata nella roccia viva del costone carsico, e due che sottopassano il parco del castello di Miramare.

Da Miramare la strada prosegue verso Trieste a ridosso del mare sul lungomare di Barcola.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]