Coppa Acerbo 1950

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italia Coppa Acerbo 1950
Gara extra Campionato
Pescara track.jpg
Data 15 agosto 1950
Nome ufficiale XIX Circuito di Pescara
Circuito Pescara, Abruzzo
Percorso 25,802 km
Circuito stradale
Distanza 16 giri, 412,826 km
Risultati
Pole position Giro più veloce
Argentina Juan Manuel Fangio Argentina Juan Manuel Fangio
Alfa Romeo in 10'37"6 Alfa Romeo in 10'37"6
Podio
1. Argentina Juan Manuel Fangio
Alfa Romeo
2. Francia Louis Rosier
Talbot-Lago
3. Italia Luigi Fagioli
Alfa Romeo

La Coppa Acerbo 1950 è stata una gara extra-campionato di Formula 1 tenutasi il 15 agosto 1950 sul Circuito di Pescara a Pescara, in Abruzzo. La gara, disputatasi su un totale di 16 giri, è stata vinta da Juan Manuel Fangio su Alfa Romeo 158.

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Resoconto[modifica | modifica wikitesto]

La corsa ha visto fin dalle battute iniziali le due Alfa Romeo di Juan Manuel Fangio e Luigi Fagioli prendere il largo sul resto dei partecipanti. Primo inseguitore si posiziona il francese Louis Rosier su Talbot-Lago. Il circuito pescarese è particolarmente esigente sul mezzo meccanico e numerosi si susseguono i ritiri, la gara sembra ormai destinata a concludersi con una doppietta Alfa ma, all'ultimo giro e mentre era in testa, sulla vettura di Fagioli cede la sospensione anteriore destra costringendo il pilota italiano a rallentare vistosamente. Fangio, superato il compagno di squadra, lo attende cavallerescamente per potergli riservare il successo ma il sopraggiungere di Rosier lo costringono ad abbandonare il nobile intento. L'argentino taglierà il traguardo con soli 17 secondi di vantaggio sul francese (che viaggiava con più di 4 minuti di distacco all'ultimo passaggio) e 24 sullo sfortunato Fagioli.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Nr Pilota Vettura Giri Tempo/Ritiro
1 Argentina Juan Manuel Fangio Alfa Romeo 158 16 3h02'51.4
2 Francia Louis Rosier Talbot-Lago T26C 16 + 17.6
3 Italia Luigi Fagioli Alfa Romeo 158 16 + 23.6
4 Francia Philippe Etancelin Talbot-Lago T26C 16 + 6'49.0
5 Francia Pierre Levegh Talbot-Lago T26C 15 + 1 giro
NC Italia Luigi de Filippis Maserati 4CLT/48 14
NC Italia Felice Bonetto Maserati 4CLT/48 10
Rit Svizzera Toulo de Graffenried Maserati 4CLT/48
Rit Argentina Adolfo Schwelm Cruz Jaguar XK120
Rit Italia Clemente Biondetti Ferrari 166
Rit Italia Gianfranco Comotti Maserati 4CLT/50
Rit Thailandia Prince Bira Maserati 4CLT/48 2 Guasto
Rit Francia Georges Grignard Talbot-Lago T26C 1 Incidente
Rit Francia Henri Louveau Talbot-Lago T26C 1 Tubo benzina
Rit Italia Franco Rol Maserati 4CLT/48 0 Surriscaldamento
NA Italia Alberto Ascari Ferrari 375 Auto non pronta
NA Italia Luigi Villoresi Ferrari 375 Auto non pronta
NA Francia Louis Chiron Maserati 4CLT/48

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Resoconto[modifica | modifica wikitesto]

Le prove del Gran Premio sono state caratterizzate da un incidente piuttosto serio avvenuto all'altezza dell'abitato di Cappelle all'asso argentino Juan Manuel Fangio che perdeva il controllo della sua Alfa Romeo andando a sbattere contro il muro di protezione e inondando di benzina il tracciato. Illeso, il pilota approfittava dell'arrivo del francese Henri Louveau per guadagnare un passaggio di ritorno ai box. La vettura verrà regolarmente riparata in tempo per la partenza della gara.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1