Concentrazione mentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bambina scout concentrata in un compito di precisione: l'intreccio di uno scoubidou

In psicologia cognitiva e in etologia, la concentrazione mentale è la capacità cognitiva, tipica dei mammiferi (soprattutto dei carnivori nell'atto della caccia) di esprimere energia in un determinato movimento fisico o intenzione; nell'uomo, è la capacità volontaria di fissare il pensiero su un oggetto o sul compimento di un gesto o di un'azione predeterminata ed elaborata dalla propria mente[1].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La concentrazione è un atto della mente che viene attuato secondo le direttive del soggetto e implica necessariamente la volontà (attenzione volontaria[2]): non va confusa, quindi, con l'attenzione, che, invece, è un tipico processo passivo e istintivo della neurofisiologica del cervello[2].

Patologie[modifica | modifica wikitesto]

In condizioni normali, la capacità di concentrazione presenta variazioni fisiologiche che possono dipendere sia da fattori costituzionali individuali, sia dalla maggiore o minore intensità delle pulsioni subconsce che interferiscono sui processi cognitivi in atto[1]. Accanto a questa variabilità fisiologica, esistono poi anomalie della concentrazione che possono essere associate a condizioni psicopatologiche: può parlarsi, in tal caso, di "disturbo della concentrazione" o di "debolezza della concentrazione". Il primo caso appartiene alle psicosi o all’ipertensione emotiva, mentre il secondo è associato a ritardi mentali (oligofrenie) e alle instabilità caratteriali[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Concentrazione, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 12 maggio 2017.
  2. ^ a b Attenzione, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 12 maggio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]