Colle della Maddalena (Torino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Circoscrizioni di Torino.
Colle della Maddalena
Faro della Vittoria
Faro della Vittoria
Stato Italia Italia
Regione Piemonte Piemonte
Provincia Torino Torino
Città Turin coat of arms.svg Torino
Circoscrizione Circoscrizione 8
Quartiere Colle della Maddalena
Altri quartieri Faro della Vittoria
Colle della Maddalena
Bric della maddalena.jpg
La tavola di orientamento sulla spianata sommitale
Stato Italia Italia
Regione Piemonte Piemonte
Provincia Torino Torino
Altezza 715[1] m s.l.m.
Catena Colline del Po
Coordinate 45°01′52″N 7°43′18″E / 45.031111°N 7.721667°E45.031111; 7.721667Coordinate: 45°01′52″N 7°43′18″E / 45.031111°N 7.721667°E45.031111; 7.721667
Altri nomi e significati Bric della Maddalena
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Colle della Maddalena
Colle della Maddalena

Il Colle della Maddalena, come viene impropriamente chiamato, o Bric della Maddalena (termine orograficamente corretto) è il rilievo più elevato (715 m s.l.m.) delle Colline del Po (o Colline di Torino), a pochi km est dal capoluogo piemontese.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una piccola area collinare situata sotto demanio provinciale della Città metropolitana di Torino, a circa 10 km da Torino, [2]. Confina a ovest e a nord con la frazione-quartiere Cavoretto di Torino e le località provinciali di Colle dell'Eremo e Pian del Lot, a sud con frazione Revigliasco di Moncalieri, a est con i terreni di Pecetto Torinese.[1]. Il suo versante nord occidentale, inclusa la sua sommità, è inserita nel Parco della Rimembranza, raggiungendo qui un'altezza massima di 715 metri, superando di pochissimo il vicino Bric della Croce (712 metri). Da qui si domina gran parte delle Colline del Po, delle Alpi e di Torino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Reperti preistorici furono rinvenuti prima dell'arrivo dei Caburriates, un'antica tribù celtica legata ai Taurini del V secolo a.C. che si insediarono presso la più bassa zona di Cavoretto di Torino. Con l'arrivo degli antichi romani poi, la vetta fu utilizzata semplicemente come avamposto con vista su Augusta Taurinorum. Fu soltanto con l'arrivo dei frati domenicani (XIII secolo circa) che il Bric fu dedicato al culto di Maria Maddalena. L'intera area rimase pressoché selvaggia finché, nel 1925, Vittorio Emanuele III volle inaugurare un [[Parco della Rimembranza (Torino)|Parco della Rimembranza] per il decennio della prima guerra mondiale e i caduti torinesi. Tre anni dopo, il senatore Giovanni Agnelli fece erigere al suo interno il Faro della Vittoria, sempre in ricordo della Grande guerra. Nel XX secolo poi, furono installate numerose antenne e ripetitori radio televisivi per una buona copertura di segnale su tutta la zona di Torino.

Accesso alla cima[modifica | modifica wikitesto]

Una strada provinciale transita pochi metri al di sotto della cima del bric partendo dalle frazioni San Vito e Val Salice (Torino), o da Pino Torinese, Revigliasco e Pecetto. Il nome Colle della Maddalena si riferisce perciò al punto più elevato che raggiunge la strada nei pressi del bric, in corrispondenza della linea di separazione delle acque (displuviale).

La Maddalena è anche raggiunta dal sentiero escursionistico Grande Traversata della Collina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  2. ^ http://www.archeogat.it/zindex/Mostra%20Collina/collina%20torinese/pag_html/preistor.htm

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]